Sant’Arpino

Voto di scambio, Capone presenta denuncia ai carabinieri

 SANT’ARPINO. Venerdì mattina il candidato sindaco del Movimento “Sant’Arpino Libera@Democratica”, Francesco Capone, ha presentato, ai carabinieri della locale stazione, denuncia per voto di scambio e ha chiesto il sequestro degli atti della gara per la raccolta dei rifiuti.

Di seguito il testo integrale della denuncia.

Il sottoscritto Francesco Capone, nella qualità di candidato alla carica di sindaco, in occasione del rinnovo del consiglio comunale a capo della coalizione denominata ‘Sant’Arpino-Libera@Democratica”, che affronterà il voto previsto per il prossimo 26 e 27 maggio, intende portare all’attenzione dell’autorità giudiziaria i seguenti fatti.
Il sindaco uscente sta utilizzando la carica istituzionale ricoperta, con prepotenza ed arroganza, mettendo in campo azioni che potrebbero avere profili di responsabilità penale.
Infatti, molteplici sono gli episodi messi in atto dalla compagine guidata dal sindaco uscente Di Santo che, unitamente ai propri candidati, sta offrendo e promettendo posti pubblici e privati agli elettori e in funzione di una serie di iniziative adottate in questo periodo elettorale e che vanno dall’avvio del cosiddetto Piano Casa, del presunto Centro commerciale, dalla gara per il riaffidamento del servizio di raccolta rifiuti, aggiudicata con una procedura negoziata a cui ha partecipato una sola ditta, la stessa che opera da dieci mesi sul territorio, e nonostante che alla procedura fossero state invitate cinque ditte.
A tale proposito, viene riferito da più persone che su altri cantieri, quello di Carinola e altri, siano stati assunti cittadini di Sant’Arpino su segnalazione del sindaco uscente e di altri amministratori. Tale comportamento mette a rischio il libero svolgimento della competizione.
Per questo si chiede all’autorità giudiziaria un intervento immediato, provvedendo anche al sequestro di tutta la documentazione relativa alla procedura negoziata per l’affidamento alla del servizio di raccolta rifiuti urbani, conclusasi il 6 maggio scorso.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico