Sant’Arpino

L’appello al voto di Francesco Capone

 SANT’ARPINO. Cara Amica, caro Amico, Questo non è un appello per chiedere il voto, ma per fare, insieme, una riflessione ragionata sulla nostra amata Sant’Arpino!

Quando ho scelto di assumere in prima persona l’impegno politico-amministrativo, l’ho fatto pensando soprattutto ad alcune cose.
Ed erano queste: “Sant’Arpino è una comunità che garantisce a tutti i suoi cittadini pari opportunità? E’ un Paese dove la catena diritti-doveri non viene strumentalizzata, inquinata e spezzata dalla logica clientelare dei favori? Esistono possibilità e occasioni per dar risposte, in questo momento di gravissima crisi, alle tante speranze di giovani, donne e uomini alla ricerca di un dignitoso lavoro? E’ un Paese dove l’esercizio del potere è un servizio alla cittadinanza e non il modo per sentirsi dei potenti?
Mi sono, allora, insieme ad alcuni amici, di diversa appartenenza politica, chiesto se non fosse arrivato il momento di mettere da parte gli egoismi e unirsi per un progetto comune con l’unico obiettivo di guardare agli interessi generali del Paese e ricostruire un progetto che mettesse al centro il recupero forte della costruzione di una città che riscoprisse i valori dei diritti e dei doveri, nel contesto di un processo politico-amministrativo incentrato sulla democrazia, la partecipazione, la trasparenza, lo sviluppo, il lavoro, la legalità! Tutti valori dimenticati e mortifocati in questi cinque anni e perfino in questi giorni ultimi di campagna elettorale.
Diventare una comunità, dove nessuno deve essere lasciato indietro. Dove la dignità della persona non può, né deve essere offesa da intollerabili gesti di falsa e ostentata beneficenza!
E’ ora di dire basta ad un tale stato di cosa, questa commedia deve finire e deve poter iniziare una nuova stagione di speranza e di futuro per Sant’Arpino. Usciamo dal buio e torniamo a rivedere la luce.
Non dobbiamo consentire che siano sprecate altre risorse, come sta accadendo in queste ore, e altre opportunità per il nostro Paese. Dobbiamo, insieme, dare forza ad un nuovo progetto di vero cambiamento, dove menzogne e falsità siano bandite dal confronto politico, come le offese e le denigrazioni personali.
A tutti coloro che si identificano in tale progetto e in tali idee, chiediamo un’adesione e un sostegno consapevoli e forti affinché “Sant’Arpino-Libera@Democratica” sia chiamata a governare per i prossimi cinque anni il nostro amato Paese!
Io non chiedo il tuo voto, ma la tua piena e consapevole partecipazione alla cosa pubblica, il tuo coinvolgimento diretto nell’amministrazione dei tuoi bisogni e dei tuoi diritti. Non ti chiedo una delega in bianco, ma la tua costante collaborazione e il tuo rigoroso controllo. Ti sto chiedendo di decidere insieme, per riprenderci il futuro e costruire la città che sogniamo!
Questo Paese lo possiamo cambiare solo insieme, non c’è alternativa. Dobbiamo essere in grado di dare servizi efficienti e proteggere i cittadini o non saremo mai una Comunità. Dobbiamo tornare ai diritti e non consentire mai più che questi siano scambiati per favori, come il sindaco uscente sta facendo ancora in questi giorni!

“Sant’Arpino-Libera@Democratica” e Francesco Capone, ti aspettano il 26 e 27 di maggio ai seggi elettorali per dare una svolta al Paese, per dare voce a chi non ha voce, per far rinascere la Speranza e riprenderci il Futuro! Vi abbraccio!
Francesco Capone

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico