Sant’Arpino

Di Santo: “Non c’e’ spazio per i venditori di fumo”

 SANT’ARPINO. Piazza Umberto I stracolma e in festa ha chiuso ieri sera la campagna elettorale del sindaco uscente Eugenio Di Santo e di “Alleanza Democratica per Sant’Arpino”.

Migliaia di santarpinesi hanno riempito ogni angolo della piazza dove la coalizione ha inaugurato lo scorso 14 aprile la campagna elettorale che porterà alle elezioni di domenica 26 e lunedì 27 maggio. Un entusiasmo contagioso ha accompagnato i diversi interventi dei candidati Antonio Guarino e Angelo Lettera, dell’assessore uscente Salvatore Brasiello e dell’assessore regionale Pasquale Sommese. Quest’ultimo ha elogiato il lavoro svolto negli ultimi 5 anni dal sindaco uscente Di Santo e dall’amministrazione comunale sottolineando i grandi obiettivi raggiunti nonostante le oggettive difficoltà dovute alla crisi economica e alla carenza di fondi a cui hanno dovuto far fronte le amministrazioni locali. “Ma nonostante questo – ha detto Sommesse – Di Santo ha svolto un ottimo lavoro e la folla di santarpinesi che vedo qui stasera è soltanto la conferma della stima che questo paese nutre nei confronti di un sindaco così attivo e pieno di voglia di lavorare bene per i suoi concittadini”.

E il gran finale come sempre è stato del sindaco Eugenio Di Santo. “Oggi ci ritroviamo – ha detto il primo cittadino – qui in piazza Umberto I da dove siamo partiti e da dove ha avuto inizio il percorso entusiasmante che ci ha portati fino a stasera. Manca ormai pochissimo e tra due giorni tutti voi sarete chiamati a scegliere. La vostra sarà una scelta importante, risultato degli incontri che abbiamo avuto con voi nelle vostre case e nelle piazze del nostro paese dove con entusiasmo e soddisfazione ci avete accolti ogni volta. Questo è stato un mese ricco di programmi, di progetti, ma soprattutto della stima e della fiducia che ci avete dimostrato. E domenica e lunedì, cari concittadini, vi chiediamo di scegliere tra chi racconta favole e chi invece in 5 anni ha amministrato solo nell’interesse dei cittadini”.

“Tra chi diffonde menzogne e falsità – ha aggiunto – e chi preferisce i fatti alle parole inutili. Tra chi offende i santarpinesi, i parenti e gli amici dei candidati perché non ha altri argomenti, e chi invece ha fatto una campagna elettorale corretta e rispettosa dei cittadini e delle famiglie degli avversari. Noi siamo sereni perché abbiamo le coscienze apposto perché non abbiamo mai né offeso la dignità di qualcuno, né diffuso menzogne, né sparlato della vita personale, né illuso con false promesse.Siamo sereni perché sappiamo di avere la vostra stima e la fiducia della gente perbene. I nostri avversari negano l’evidenza, si arrampicano sugli specchi, si riempiono la bocca della parola ‘verità’, ma poi non ne conoscono nemmeno lontanamente il significato. La verità, cari avversari, è un bene prezioso. E’ quella che noi abbiamo detto ai santarpinesi 5 anni fa, e per questo siamo stati scelti per amministrare il nostro paese. La verità è quella che abbiamo continuato a dire in questi 5 anni, ed è quella che stiamo dicendo adesso e che siamo certi sarà premiata ancora una volta con il voto di tutti. Questo è il nostro paese, cari concittadini, è il paese dei nostri figli ed è nostro preciso dovere proteggerlo da chi vuole portarlo allo sfascio. Noi di Alleanza Democratica continueremo a lavorare per i giovani, per i bambini, per le famiglie, per i diversamente abili e per tutti coloro che hanno bisogno. Per questo abbiamo sottoscritto un programma con il quale ci siamo impegnati a non percepire nessuna indennità. E lo abbiamo fatto dal primo momento, e non solo alla fine, come ha fatto qualcun altro nell’estremo tentativo di salvare la faccia e buttare fumo negli occhi. Né io sindaco, né assessori, né consiglieri, prenderemo un solo euro in 5 anni. Questo vuol dire che ci saranno 100.000 euro all’anno, 500.000 euro in 5 anni, che saranno devoluti alle Politiche Sociali per sostenere le famiglie bisognose. Questi sono fatti e non chiacchiere!”.

“Continueremo nell’opera di riqualificazione di tutto il territorio comunale, dal centro alle periferie, perché per noi tutti i cittadini sono uguali e hanno dignità e diritto ad un alto livello di qualità della vita. Daremo il via al Puc del quale abbiamo già approvato il preliminare. Attueremo il Piano Casa, diventato realtà dopo trent’anni grazie a noi, creando nuove occasioni di occupazione per centinaia di addetti ai lavori. Proseguirò nel mio impegno anche come Presidente dell’Unione dei Comuni Atellani continuando nell’opera di recupero della millenaria storia del nostro splendido paese e attivandomi per reperire fondi, per proseguire negli scavi del parco archeologico e nel recupero dell’ex municipio di Atella. E tantissimi altri sono gli obiettivi che noi e voi potremo raggiungere insieme”.

“A Sant’Arpino non c’è spazio per i venditori di fumo, per gli ingannatori, per chi si prende gioco dei bisogni della gente. Teniamoci stretto il nostro paese che merita dignità e rispetto, mentre qualcuno tenta in tutti i modi di impossessarsene come se fosse casa loro e di farne uno strumento nelle proprie mani. Non permettiamolo e continuiamo a dare un futuro alla nostra amata Sant’Arpino, ai giovani, ai nostri figli, alle famiglie. Domenica e lunedì, cari concittadini, votate solo con il cuore. La continuità è l’unica scelta possibile perchè solo portando avanti i progetti della nostra amministrazione potremo raggiungere importanti risultati. Il 26 e 27 maggio scegliete gli uomini e le donne di Alleanza Democratica per Sant’Arpino per proseguire nel percorso di rinascita che ha riportato il nostro paese ad essere il fiore all’occhiello dell’intero territorio atellano”.

A conclusione del comizio tutti si sono ritrovati nella pizzeria “Tarumbò” dove Di Santo e i 16 candidati hanno accolto tutti e la festa è proseguita con lo spettacolo musicale della cantante Monica Sarnelli.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico