Italia

Pdl in piazza a Brescia contro i giudici a sostegno del Cavaliere

 MILANO. “Il Popolo della Libertà scende in piazza in difesa di Silvio Berlusconi. La manifestazione si svolgerà sabato 11 maggio a Brescia, alle 16 in piazza Duomo, con la partecipazione del presidente del Popolo della Libertà”.

Ad annunciarlo è il popolo del Pdl in una nota ufficiale. La decisione è arrivata dopo che i giudici della seconda sezione della Corte d’Appello di Milano hanno confermato la condanna a Silvio Berlusconi a 4 anni di reclusione e 5 di interdizione dai pubblici uffici, per frode fiscale nell’ambito del processo sui diritti tv per le reti Mediaset.

“Dai giudici di Milano è venuta l’ennesima conferma che la mobilitazione contro l’uso politico, e personalizzato, della giustizia non solo è legittima, ma è necessaria – ha spiegato Gregorio Fontana, membro del Coordinamento Nazionale Pdl – Diciamo basta a queste sentenze annunciate, emesse sulla base di teoremi politico-giudiziari. E ci mobiliteremo contro questo ennesimo atto di ostilità politica”.

Per sabato a Brescia era già previsto un comizio di Berlusconi che però, nei giorni scorsi, aveva deciso di trasformare l’appuntamento in un semplice incontro con la stampa. Poi, dopo la sentenza, la decisione di tornare all’idea originaria. L’ex premier terrà quindi una manifestazione e dopo una cena con gli imprenditori bresciani.

Un’ulteriore manifestazione del Pdl si potrebbe tenere lunedì prossimo davanti al tribunale Milano in occasione dell’udienza sul processo Ruby.

Immediata la reazione dell’Associazione nazionale magistrati. Secondo i giudici “le dichiarazioni di numerosi esponenti politici e rappresentanti delle Istituzioni che commentano singole iniziative o decisioni giurisdizionali, delle quali oltretutto non sono note le motivazioni, utilizzando espressioni violente e offensive estranee a ogni legittimo esercizio del diritto di critica” e, aggiungono in una nota, costituiscono una “pericolosa delegittimazione del ruolo della giurisdizione nella nostra democrazia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico