Italia

Letta porta i ministri in “ritiro”

 ROMA. “Domenica e lunedì 24 ore di ritiro in una abbazia in Toscana. Per conoscersi, programmare, fare spogliatoio. Ognuno paga per sé”.

Non è un messaggio dell’allenatore ai suoi calciatori e nemmeno quelli delle comunità parrocchiali, bensì un messaggio del presidente del Consiglio, Enrico Letta, indirizzato ai ministri.

Il luogo scelto per il meeting, che durerà da domenica pomeriggio all’ora di pranzo di lunedì, è l’abbazia di Spineto, risalente al XI secolo, in provincia di Siena. Sarà il primo incontro governativo di Enrico Letta, dopo il tour europeo. Seppur un incontro singolare, la decisione di letta non è una novità.

Il primato spetta però a Romano Prodi e uno dei meeting più celebri fu il ritiro del castello di Gargonza, del ’97, dove l’ex premier chiamò a raccolta politici e intellettuali per il primo anniversario dell’Ulivo. Proprio l’abbazia di Spineto, scelta da Letta, nel 2010 fu teatro, invece, di una riunione organizzata da Pierluigi Bersani per un seminario dei parlamentari.

E da Francesco Rutelli, che come leader della Margherita riunì più volte i suoi a Fiesole, fino a Piero Fassino. Nel 94, invece, Silvio Berlusconi convocò gli eletti di Forza Italia a Fiuggi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico