Home

Il Napoli festeggia la Champions. De Laurentiis fiume in piena

 Grande festa del Napoli, al ristorante D’Angelo-Santa Caterina, per celebrare la qualificazione in Champions League.

Tra i più acclamati “el Matador” Cavani e mister Mazzarri, entrambi al centro di querelle di mercato. All’esterno un centinaio di tifosi, che ha chiesto ai due di rimanere al Napoli.

“State buoni, fino a nove anni fa la società era fallita. Io sono fiero di essere arrivato secondo, così come sono stato fiero del terzo posto. Se si vince un anno e poi per dieci si fa schifo non ha senso. Siamo tra i primi tredici club al mondo e non abbiamo un euro di debito, abbiamo i tifosi migliori e contiamo nel mondo del calcio. La Juve vince? Secondo me sta perdendo. Vincere buttando i soldi e fregandosene del fair play… Le regole vanno rispettate”.

Queste le parole del presidente Aurelio De Laurentiis che ha parlato a ruota libera con i tifosi. Il patron azzurro è intervenuto anche sul caso Mazzarri, lanciandogli un ultimatum: “Ha quattro giorni per decidere. Quando si parte, si sa cosa si lascia ma non si sa cosa si trova. Sta a lui la scelta, tocca a lui decidere. Come per i giocatori. Ci sono calciatori che hanno il Napoli nel Dna e li tieni fino alla fine mentre ad altri non gliene frega niente”.

Su Cavani: “Lo sapete, c’è una clausola. Se qualcuno porta 63 milioni, sta a lui decidere se gli sta bene quella squadra. Una contropartita tecnica? Se è un giocatore gagliardo, altrimenti la prendono in quel posto…”.

Infine, sul futuro della squadra è stato fin troppo chiaro: “I tifosi non devono preoccuparsi se va via Cavani o Mazzarri, ma solo che De Laurentiis non si rompa i coglioni e se ne vada. Ma voi state tranquilli perché io amo Napoli”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico