Pomigliano d’Arco - Castello di Cisterna

Napoli, scontri al concerto del 1 Maggio: le immagini

 NAPOLI. Un Primo Maggio “movimentato” quello del 2013 dove proteste sono avvenuto un po’ per tutto il Paese dove si tenevano i classici converti.

Ma momenti di tensione maggiore sono avvenuti a Napoli. Un gruppo di giovani aderenti ai centri sociali, infatti, dopo aver sfilato per le vie diBagnolidenunciando la mancata bonifica dei suoli inquinati dell’exItalsidere attaccando i sindacati confederali, ha provato a salire sul palco allestito dai sindacati regionali a‘Città della Scienza’per il tradizionale concerto.

Ne è nata una bagarre che ha coinvolto, oltre alle forze di polizia, anche il servizio d’ordine. Malgrado i tentativi di mediazione con i manifestanti, tra cui anche diversi cassintegrati della Fiat di Pomigliano e della Irisbus. Il tutto sarebbe durato circa quarto d’ora, tra le 19.30 e le 19.45.

Tre esponenti dei Cobas diPomiglianoavevano chiesto di poter intervenirema gli organizzatori non glielo avevano concesso.

“Se questo è il palco dei lavoratori perché non ci fanno parlare? – protestavano alcuni di loro – noi viviamo con neanche 500 euro al mese e abbiamo delle famiglie. Vogliamo delle risposte dai sindacati e chiediamo che venga rivisto l’accordo sottoscritto in Regione Campania, un accordo che ha escluso itremila cassaintegrati”.

A seguire la playlist video

Playlist video

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico