Italia

Parroco ucciso in canonica, tre arresti

 FIRENZE. Tre persone sono state arrestate dai carabinieri per l’omicidio del parroco di San Bartolomeo a Tizzana, don Mario Del Becaro.

Si tratta di tre albanesi, due sono stati presi a Prato ed il terzo in Albania. Fin dalle prime mosse dell’indagine era emerso che sarebbero state più persone ad aggredire il parroco che, spesso, aveva anche ospitato persone in difficoltà che gli avevano chiesto aiuto.

Il sacerdote, 63 anni, era stato picchiato e legato e l’autopsia stabilì che era morto per le percosse ricevute e soffocato dal nastro adesivo con cui gli era stata tappata la bocca. Fortunatamente, i Ris di Roma riuscirono a reperire il Dna da alcuni mozziconi di sigaretta e su un brandello di guanto in lattice che resta impigliato in alcune strisce di tessuto che era stato usato per legare il sacerdote.

Dal risultato delle analisi, era emerso che due erano fratelli. E fu proprio uno di loro che, due giorni prima del delitto, con una scusa allacciò un’amicizia con il prete. La sera dell’omicidio si fece invitare a cena in parrocchia, dove il parroco spesso ospitava persone in difficoltà.

Ad un certo punto,il ragazzo apre la porta agli altri due complici che si nascondono in canonica. Il 25enne chiede al parroco di accompagnarlo all’auto e i due iniziano a fare il furto. Ma quando don Mario rientra li trova e tutto degenera poi nell’omicidio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico