Sparanise - Pignataro Maggiore - Francolise - Calvi Risorta

Banco alimentare, consegna dei pacchi ai cittadini indigenti

 SPARANISE. L’ufficio politiche sociali del Comune di Sparanise rende noto che venerdì 22 e sabato 23 marzo, è prevista la distribuzione dei pacchi di generi alimentari destinati alla fascia di cittadini in difficoltà economiche.

Secondo quanto comunicato dagli uffici preposti, come risulta dall’apposita graduatoria del Banco Alimentare, sono più di cento gli aventi diritto in possesso dei requisiti previsti. Il presidente del consiglio comunale Antonella Lo Greco, d’accordo con la giunta Sorvillo, per rendere più amplia la platea degli aventi diritto aveva apportato alcune modifiche al regolamento, innalzando il tetto massimo Isee a 3500 euro annui. Nel caso di specie il parametro di riferimento era l’anno 2011.

“Venerdì pomeriggio e sabato mattina, dalle 10 alle 12, – spiega la presidente del consiglio comunale Antonella Lo Greco, che con il dipendente comunale Francesco Palmese si è particolarmente impegnata per la buona riuscita dell’iniziativa – procederemo con la distribuzione dei prodotti, presso i locali posti nella sede dell’ex Istituto Tecnico Commerciale facenti parte del plesso scolastico ‘Leonardo da Vinci’ di via Corrado Graziadei. Il pacco comprende, tra gli altri, generi alimentari come pasta, riso, latte, olio, formaggio, marmellata, fette biscottate, cracker, prodotti per l’infanzia. L’iniziativa – conclude Lo Greco – denominata ‘Programma di lotta alla povertà’, continua ad offrire un sostegno concreto alle persone indigenti, che si trovano in difficoltà a causa della forte crisi economica che al sud si è sommata a vecchie problematiche di carattere sociale ed ha reso la situazione generale ancora più complicata. Per questo motivo, l’amministrazione Sorvillo, sta facendo, crediamo con sensibilità e spirito di solidarietà, tutto quanto è possibile per venire incontro alle esigenze del quotidiano che interessano quanti, per i motivi più svariati, si trovano adesso in difficoltà”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico