Orta di Atella

8 Marzo, “Non solo Donna”

 ORTA DI ATELLA. “Non solo Donna”. Questo il titolo di una serie di iniziative forti ed importanti che ha messo in essere la Commissione Pari Opportunità del Comune di Orta di Atella.

“Anzitutto – afferma la presidente Immacolata Migliaccio – ci tengo a sottolineare,onde evitare beceri e strumentali commenti, che come sempre la nostra commissione da poco rinnovata ed integrata di nuovi elementi, non percepisce gettone di presenza alcuno, è sì patrocinata dal Comune di Orta di Atella, al quale va il nostro appoggio costante e continuo, ma le nostre iniziative,quasi tutte sono fatte a costo zero, operiamo tutte volontariamente e gratuitamente e soprattutto possiamo realizzare tantissime giornate come le prossime che andremo a vivere, grazie all’appoggio di numerose realtà locali, amicie professionisti seri (medici, artisti, avvocati, psicologi, ecc) che mettono sempre a titolo completamente gratuito, a disposizione le loro figure e le loro professionalità, solo perché sensibili ai temi che affrontiamo e realmente predisposti a dare un contributo seppur minimo al nostro paese. Per celebrare l’8 marzo, proprio per andare oltre lo stereotipo del convegno che celebra questa giornata, abbiamo pensato di organizzare una serie di giornate in cui sottolineeremo che non siamo solo donne da celebrare in una giornata ma siamo molto di più che donne”.

“Partiremo l’8 marzo – spiega Migliaccio – alla scuola elementare Villano dalle ore 11 in poi con la rappresentazione della donna nei cinque continenti. Il progetto è stato pensato e completamente realizzato dai ragazzi dell’Itc ‘Gallo’, ai quali va tutto il nostro personale ringraziamento per la passione con cui hanno lavorato in questi giorni. Sarà pertanto, rappresentata la donna attraverso la poesia,la cultura e il ballo. Rappresenteremo la donna Europea attraverso quella Italiana con tarantella e pizzica guidata e orchestrata da Maria Grazia Savoia e Andrea Carboni alle percussioni. Ci sarà poi la donna africana con esibizioni live dei Guna Percussion guidati da Liliana De Cristoforo e del componente della Commissione, originario del Benin, Senah Bonavenutre. Ci sarà poi la donna Latino Americana, nel particolare la donna brasiliana con i maestri Leandro Arujo, Fernando Alves e Francesco Cecere che divertiranno il pubblico con samba e capoeira. Proseguiremo poi con la donna orientale e infine con la donna oceanica con balli e danze tribali tipiche di quei luoghi. Cultura e divertimento il mix a cui puntiamo. Avremo poi domenica 10 marzo due postazioni, presso il centro commerciale Fabulae e in piazza Virgilio a Casapuzzano, in quanto abbiamo aderito ad una campagna animalista “Stop Vivisection” diventando anche comitato cittadino”.

L’iniziativa Stop Vivisection nasce a seguito delle numerose e vibranti proteste dei cittadini europei rispetto all’approvazione della direttiva 2010/63/Ue (detta “per la protezione degli animali utilizzati a scopi scientifici”).

Lunedi 11 marzo, insieme ad alcune aziende locali e con l’amministrazione comunale, la Commissione Pari Opportunità firmerà la Carta Europea dei diritti fondamentali delle Pari Opportunità.La Carta per le pari opportunità e l’uguaglianza sul lavoro, lanciata in Italia il 5 ottobre 2009 sulla scia del successo delle iniziative francese e tedesca, è una dichiarazione di intenti, sottoscritta volontariamente da imprese di tutte le dimensioni, per la diffusione di una cultura aziendale e di politiche delle risorse umane inclusive, libere da discriminazioni e pregiudizi, capaci di valorizzare i talenti in tutta la loro diversità.

Si chiuderà martedì 12 marzo con la stipula di un protocollo d’intesa col sindaco per l’iniziativa di carattere nazionale “3nomi3strade” nella quale il primo cittadino Angelo Brancaccio si impegnerà nei prossimi anni ad intitolare tre strade a tre donne che hanno fatto storia e abbiamo già idee chiare al riguardo: Teresa Buonocore, Rita Levi Montalcini e Malala Yousafzai.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico