Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Mandato in scadenza, sprint finale di Giaquinto

 CAIAZZO. A pochi mesi dalla scadenza del suo secondo mandato, ecco ciò che si propone di realizzare il sindaco di Caiazzo Stefano Giaquinto, primo cittadino che cederà la fascia tricolore ma si dice già pronto a ricandidarsi con la lista “Uniti per Caiazzo”.

Dieci anni di amministrazione che si concluderanno con importanti avvii: dopo ben 20 anni saranno finalmente accesi i motori per i lavori del Pip, Piano di Insediamento Produttivo che rappresenterà una possibilità per la realizzazione da parte di locali e non di attività imprenditoriali.

Saranno iniziati anche i lavori di una struttura per disabili che ospiterà 18 unità, un centro diurno destinato a diventare notturno voluto fortemente anche dal vescovo della Diocesi Alife Caiazzo Valentino Di Cerbo e che sarà realizzato grazie a finanziamenti regionali. Un centro di aggregazione per meno fortunati e possibilità di lavoro per giovani, considerato che il Comune non riuscirà a gestire la struttura con propri dipendenti.

Solidarietà e interventi per persone in difficoltà: in questa prospettiva rientra anche l’avvio del progetto di contrasto alla povertà destinato e a sostegno di circa 60 famiglie. Disco verde anche all’inizio dei lavori per il centro di aggregazione Servizi Asl nella sede del ex mattatoio comunale, della rete idrica nella zona alta di Marcianofreddo a servizio delle famiglie caiatine e la partenza delle procedure di gara per l’affidamento dei lavori del campo sportivo di via Astolfi (finanziamento regionale per la realizzazione del rettangolo di gioco in erba sintetica è già stato approvato).

Tra gli ultimi interventi in agenda del sindaco Giaquinto anche l’aggiornamento del piano di protezione civile, l’avvio del progetto di assistenza domiciliare per 90 utenti del territorio, progetto finanziato dall’Inps (ex Inpdap) che vedrà l’impiego di operatori Osa e professionisti del settore sociale.

Presto sarà avviato anche il servizio delle guardie volontarie (Gav) della Provincia previste in virtù di una convenzione siglata con il comune (provincia che tra l’altro sta per attivare un ulteriore un corso di formazione per 100 gav, ndr.), via libera anche alla richiesta per 20 giovani da destinare al servizio civile e all’avvio del progetto di utilizzo dei voucher lavorativi per affidare giornate di lavoro ai residenti, circa 50 unità.

Nei pensieri di Giaquinto anche la manutenzione delle strade comunali con fondi comunali e la possibilità di vedere finanziato dalla Regione entro maggio il progetto della videosorveglianza e del centro storico, progetti già approvati dalla Regione ma che sono in attesa di decreto di finanziamento.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico