Aversa

La Commissione Statuto approva cinque regolamenti comunali

 AVERSA. La commissione statuto, convocata e presieduta dal Sindaco di Aversa, Giuseppe Sagliocco, e costituita dai capigruppo consiliari, nonché dal presidente del consiglio comunale, ha licenziato, questa mattina, quattro importanti regolamenti comunali.

Si tratta di quello relativo ai dehors, del regolamento disciplinante l’esecuzione dei lavori in economia mediante atti di cottimo fiduciario, di quello che regola la concessione della cittadinanza onoraria e benemerita ed il regolamento sulla pubblicità e trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di cariche elettive e di governo. “Questi quattro regolamenti – ha detto il Sindaco Giuseppe Sagliocco – con quello già approvato nel corso dell’ultima seduta, ovvero quello relativo ai controlli interni, rappresentano un punto importante per la nostra Amministrazione Comunale. Nell’arco di un mese circa abbiamo prodotto, prima nelle relative commissioni, e poi in quella statuto questi regolamenti che sono fondamentali per la vita amministrativa del nostro Ente. Adesso che abbiamo provveduto alla definitiva approvazione – ha concluso Sagliocco – andranno al vaglio del Consiglio Comunale in tempi brevi”. Presumibilmente, infatti, già all’inizio della prossima settimana i regolamenti saranno al vaglio del civico consesso per l’approvazione ed in questo modo diventeranno immediatamente esecutivi.

Il regolamento relativo ai cosiddetti ‘dehors’, ossia il gazebo costituisce un primo strumento operativo per rimettere ordine in un settore, ove l’assenza di regole di riferimento ad oggi ha impedito al Comune di operare un costante ed incisivo controllo, rendendo le strutture autorizzabili sul territorio omogenee sia sotto il profilo della dimensione che della tipologia, per evitare situazioni che in alcuni casi incidono negativamente sullo stesso decoro urbano. Le strutture, secondo il nuovo regolamento, dovranno essere caratterizzate da facile rimovibilità e devono essere dirette esclusivamente a soddisfare l’esigenza temporanea legata all’attività di somministrazione di alimenti e bevande.

Il regolamento disciplinante l’esecuzione dei lavori in economia mediante atti di cottimo fiduciario in coerenza con il codice degli appalti, concede la prerogativa all’amministrazione di poter prevedere interventi manutentivi su opere già esistenti invitando ditte che saranno inserite in appositi elenchi corrispondenti alle iscrizioni Soa richieste per legge. Tali procedure consentiranno una maggiore celerità e una semplificazione amministrativa al fine della realizzazione degli interventi manutentivi previsti.

Il regolamento prevede che la Cittadinanza Onoraria possa essere concessa, per l’esempio di una vita ispirata ai fondamentali valori umani della solidarietà, dell’amore, dell’aiuto al prossimo, specialmente nei confronti dei più deboli e bisognosi; per il contributo al progresso della cultura in ogni campo del sapere ed il prestigio conseguito attraverso studi, l’insegnamento, la ricerca e la produzione scientifica; per il personale apporto per il miglioramento della qualità della vita e della convivenza sociale conseguente al generoso impegno nel lavoro, nella produzione dei beni, nelle professioni, nel commercio, nella gestione politica ed amministrativa; per esemplare affezione ed interessamento verso la città e la comunità di Aversa, unanimemente riconosciuti e testimoniati da opere ed iniziative finalizzate a promuovere la conoscenza e la valorizzazione della realtà socio-economica, storico-artistica ed umana di Aversa. Inoltre al fine di promuovere l’uguaglianza tra persone di origine straniera che nascono, vivono, studiano e lavorano in Italia e che sono residenti nella Città di Aversa è costituito nella Città di Aversa l’Istituto della Cittadinanza Onoraria per “ius soli”. “Si tratta – ha spiegato il primo cittadino di Aversa – di un riconoscimento che pur privo di valore giuridico in senso stretto, costituisce per quest’Amministrazione Comunale un forte valore simbolico teso a promuovere l’uguaglianza tra persone straniere che però vivono, lavorano, studiano nella nostra Città”. Attraverso tale istituto la Città di Aversa intende contribuire a rimuovere gli ostacoli che l’attuale legislazione frappone e che impediscono una concreta e compiuta integrazione verso coloro che vivono nelle nostra Città, frequentano le locali scuole e sono parte integrante della nostra società. Il riconoscimento della Cittadinanza Onoraria sarà conferito a tutti i nati in Italia da genitori residenti ad Aversa e che non sono in possesso della Cittadinanza Italiana. Chiunque risieda ad Aversa e sia nato in Italia da genitori stranieri non residenti ad Aversa, privi della cittadinanza italiana, e voglia acquisire detto riconoscimento può presentare istanza al Sindaco della Città di Aversa. La cittadinanza benemerita, invece, potrà essere conferita per premiare l’attività di quei cittadini che, con opere concrete nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, dell’industria, del lavoro, della scuola, dello sport, con iniziative di carattere sociale, assistenziale e filantropico, con particolare collaborazione alle attività della Pubblica Amministrazione, con atti di coraggio ed abnegazione civica, abbiano in qualsiasi modo giovato alla Città di Aversa promuovendone l’immagine ed il prestigio e/o abbiano concorso alla crescita del bene comune.

Il regolamento sul sistema dei controlli interni, già approvato in una delle scorse sedute della commissione statuto, ha come fine quello di garantire la legittimità, la regolarità e la correttezza dell’azione amministrativa, attraverso i controlli di regolarità amministrativa e contabile; verificare l’efficacia, l’efficienza e l’economicità del’azione amministrativa, attraverso il controllo di gestione, al fine di ottimizzare il rapporto fra obiettivi ed azioni realizzate, nonché fra risorse impiegate e risultati; valutare l’adeguatezza delle scelte compiute in sede di attuazione dei piani , dei programmi, degli altri strumenti di determinazione degli indirizzo politico, in termini di congruenza tra i risultati conseguiti e gli obiettivi predefiniti, attraverso il controllo strategico; garantire il costante controllo degli equilibri finanziari della gestione di competenza, della gestione dei residui, della gestione di cassa, mediante l’attività di coordinamento e di vigilanza da parte del Dirigente dell’Area Economico- Finanziaria.

Il regolamento sulla pubblicità e trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di cariche elettive e di governo, già approvato dalla Commissione consiliare permanete relativa Affari Generali del Comune di Aversa, è stato elaborato in attuazione alle disposizioni di legge recentemente introdotte. Tale nuova disciplina attua, sotto il profilo procedimentale e organizzativo, principi di trasparenza già contenuti nel vigente statuto comunale e vigente regolamento di funzionamento del Consiglio Comunale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico