Aversa

I giovani aversani si incontrano per “difendere la cultura”

 AVERSA. Ha scelto di riunirsi nella villa comunale dellapropria città il gruppo, indipendente, di giovani aversani che ha organizzato, per sabato 9 marzo, un’assemblea pubblica.

Argomento chiave sarà il tema della cultura, che, come scritto sul manifesto, deve “essere difesa”. “La cultura va in fiamme, scrivono i giovani aversani, anche “se l’incendio dura anni”.

Prendendo spunto infatti dal rogo che ha distrutto Città della scienza, a Bagnoli, i giovani intendono passare in rassegna la condizione di abbandono culturale, tracciando quindi un parallelismo tra la realtà aversana e quella bagnolese.

“Il quattro marzo brucia Città della scienza, polo culturale e scientifico del quartiere di Bagnoli. Al di là della tristezza nel vedere le immagini dell’accaduto, lo stesso è da considerarsi un attacco alla cultura. Sentendo la condizione di abbandono in cui versa la cultura aversana vicina a quella bagnolese, si richiama l’attenzione della cittadinanza tutta verso le problematiche che accomunano le due realtà”, scrivono ancora in giovani aversani.

All’incontro pubblico, a cui sono chiamati a partecipare tutti, interverranno tecnici in grado di spiegare quanto è accaduto a Città della scienza, ma soprattutto attivisti dellacittà di Bagnoli, che vivono quella realtà. In particolar modo, quest’assemblea è volta a sensibilizzare i più giovani affinché non venga bruciato loroil diritto alla cultura.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico