San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

Raccolta di abiti di Carnevale per i bimbi meno fortunati

 SAN FELICE A C. L’associazione per disabili “Angeli liberi”, capitanata da Carmen Penelope De Lucia Campana, è attiva anche quest’anno, in occasione del Carnevale, per il recupero degli abiti carnevaleschi per i bambini meno fortunati.

«L’appello – esordisce De Lucia – va a quelle mamme che hanno la possibilità di comprare un nuovo abito ai loro figli e quindi possano donare quello vecchio, ai negozianti che hanno giacenze da donare e a tutti i cittadini che ci vogliono dare una mano». Così facendo, sì potrà dare la gioia del carnevale anche a quei bambini che quest’anno forse non si potranno mascherare.

«Tante famiglie di questo territorio – prosegue De Lucia – sono in serie difficoltà economiche. Noi associazioni cerchiamo di fare il possibile, soprattutto per evitare l’emarginazione di queste persone. A volte, basta poco, anche qualche parola di conforto può essere utile. Bisogna stringere i denti e andare avanti, perché le cose miglioreranno sicuramente».

Gli abiti possono essere consegnati presso l’edificio della Guardia media di San Felice a Cancello, alla sede dei nonni civici. Bisogna rivolgersi a Gennaro Carfora, che è in stretto contatto con gli “Angeli liberi”. «Vorrei approfittare, se possibile – aggiunge De Lucia -, per mandare un bacio a una piccola amica di San Felice, che, l’altro giorno, ha subito un intervento al Santobono di Napoli, e per mandare anche un messaggio ai politici locali: che la politica non perda la sua natura, che sia strumento per ridare dignità e diritti alle persone, che serva per migliorare il territorio e perseguire il bene comune. Le guerre di quartiere – conclude De Lucia – non fanno bene a nessuno».

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico