Esteri

Usa, il piccolo Ethan è salvo: ucciso il rapitore

Jimmy Lee DykesNEW YORK. Il rapitore del piccoloEthan è stato ucciso e il bimbo è stato liberato.La fine della terribile avventura è stata confermata dai principali network televisivi Usa, come Cbs e Cnn, che hanno citato fonti federali.

Le immagini tv mostrano un aumento dell’attività della polizia, ma ancora nessuna immagine del bunker dove l’uomo si era barricato giorni fa con il bambino. Il rapitore era Jimmy Lee Dykes, un 65enne camionista in pensione, che, il 29 gennaio scorso, a Midland City, in Alabama, senza un apparente motivo è salito su uno scuolabus, ha ucciso l’autista e ha preso in ostaggio il piccoloEthan, 5 anni, affetto dalla sindrome di AspergerIl rapitore si è successivamente barricato dentro un bunker che aveva attrezzato in un locale sotterraneo di sua proprietà e ha rifiutato le proposte di resa che gli sono state avanzate dalle autorità in questi drammatici giorni.

Dykes, un reduce della guerra nel Vietnam, è stato ucciso dalle forze speciali che hanno fatto irruzione nel bunker. “Alle 3:12 di questo pomeriggio (ora locale) – ha spiegato l’agente speciale del Fbi, Steve Richardson – gli agenti del Fbi sono entrati in azione e hanno liberato il bambino che era stato tenuto in ostaggio per quasi una settimana”. “Nel corso delle ultime 24 ore – ha aggiunto l’agente – la trattativa con il rapitore si era messa male e abbiamo notato che il signor Dykes impugnava una pistola. A questo punto, gli agenti del Fbi, temendo che il bambino fosse in grave pericolo, sono entrati in azione nel bunker e lo hanno liberato”.Ethan, ha detto ancora Richardson, “non mostra segni di lesioni e il suo stato di salute è all’esame di un locale nosocomio. Il rapitore è deceduto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico