Aversa

Bonifica standard via Rossa, Sagliocco punta al risparmio

 AVERSA. “Fare presto e fare bene”. Questo il diktat del sindaco di Aversa, Giuseppe Sagliocco, che questa mattina, in conferenza stampa, ha spiegato lo stato dell’arte relativo all’intervento di bonifica dell’area standard di via Guido Rossa.

“Il Comune di Aversa – ha spiegato Sagliocco – ha in corso un procedimento amministrativo volto all’affidamento dei lavori di bonifica dello standard, di proprietà comunale, sito in via Guido Rossa. Per attivare tale procedura fu richiesto un preventivo sopralluogo da parte dell’Arpac per la caratterizzazione e quantificazione dei rifiuti depositati in quell’area. La sezione di Caserta dell’Arpac, a seguito di sopralluogo effettuato nel febbraio del 2009 redigeva un verbale in cui veniva indicata la caratterizzazione dei rifiuti costituita da rifiuti ingombranti e prevalentemente da materiale di risulta derivante da attività di demolizione e costruzione edilizia, stimando un volume complessivo di circa 9500metri cubi”.

Da qui la decisione del primo cittadino di Aversa di procedere, a partire da lunedì, con il decespugliamento e diserbo della vegetazione presente sull’area che avverrà a cura della Senesi, ditta che si occupa della raccolta e smaltimento dei rifiuti in Città, per un costo di 2.500euro circa. La successiva caratterizzazione dei rifiuti, che avverrà da giovedì prossimo, sarà a cura della facoltà di ingegneria della Seconda Università degli Studi di Napoli. Il sindaco Sagliocco, infatti, ha chiesto al dipartimento ambientale di Ingegneria una “collaborazione per le indagini sui rifiuti presenti sullo standard di via Guido Rossa e per una eventuale compiuta determinazione delle quantità e tipologia di rifiuti presenti”.

Sagliocco conclude: “Abbiamo chiesto la caratterizzazione dei rifiuti perché crediamo che siano in quantità minore rispetto a quella individuata dall’Arpac, ovvero di 9500metri cubi. In questo modo l’interevento, per il quale era previsto un costo di 700mila euro, costerà molto meno e prevederà un esborso sicuramente inferiore per le casse comunali”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico