Italia

Treviso, madre accompagna il figlio a scuola e poi si impicca

 TREVISO. Tragedia a Treviso, dove una donna di 27 anni, di origini kosovare, ha accompagnato il figlio maggiore diquattro anni all’asilo, poi, invece di rientrare a casa, dove l’aspettavano l’altro bimbo di neanche un anno e la cognata, è scesa nel tunnel che porta ai garage del condominio, e si è tolta la vita impiccandosi.

A trovare il corpo senza vita della giovane, mercoledì mattina, intorno alle 9, un vicino, che ha dato l’allarme.E’ successoa Candelù di Maserada (Treviso), in via Verdi. La 27enne, a quanto si apprende,soffriva di depressione, acuita dalla sindrome post partum che si era manifestata dopo aver messo alla luce il secondo figlio. La donna era in cura da poche settimane presso i servizi psichiatrici dell’Usl: mercoledì non l’aspettavano né visite né colloqui. Le erano stati prescritti dei medicinali. In casa a farle compagnia c’era la cognata, che cercava di aiutarla nella cura dei bambini in questo periodo particolarmente difficile.

Era una donna molto riservata. Aveva trascorso l’infanzia nel Kosovo martoriato dalla guerra, che l’aveva segnata profondamente. Poi il matrimonio con un 32enne operaio in un’azienda di Bredae il trasferimento in Italia, a Treviso. Il padre, pochi mesi fa, era morto in patria, lasciando sola la madre. Una situazione di disagio personale che l’ha indotta all’estremo gesto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico