Italia

Immigrato trovato morto in casa per esalazioni tossiche

 GENOVA. 25enne morto nella sua abitazione per esalazioni tossiche sprigionate da un braciere “artigianale”.

Si tratta di un cittadino ghanese di 25 anni che è stato trovato morto nella sua abitazione del quartiere genovese di Bolzaneto. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Immigrato dal Ghana, aveva trovato rifugio al quinto piano in una modesto appartamento nel centro di Bolzaneto, in via Monte Pertica. A ritrovarlo è stato il coinquilino. Forse ad uccidere il ragazzo sono state le esalazioni sprigionate dal braciere acceso in casa per combattere il freddo: il giovane aveva realizzato un braciere artigianale utilizzando una vecchia pentola e del carbone.

Quando sono arrivati gli infermieri del 118 e gli agenti di una volante, per il giovane non c’era più nulla da fare. La morte l’ha sorpreso nel sonno. Il medico legale si è riservato di chiarire le cause del decesso dopo l’autopsia ma fin d’ora l’ipotesi più probabile è l’intossicazione da monossido di carbonio. Sul corpo non è stato trovato alcun segno di violenza. L’appartamento è stato messo sotto sequestri dagli agenti della polizia scientifica.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico