Italia

Pdl, quattro ore di vertice a Palazzo Grazioli

 ROMA. Fumata nera al vertice del Pdl sul futuro del partito. Raccontano che la riunione-fiume di oggi a palazzo Grazioli, dedicata alla riforma elettorale e all’election day, non abbia sciolto i nodi sul tavolo.

Silvio Berlusconi non avrebbe ancora deciso se scendere in campo come candidato alla premiership 2013 e se lanciare la nuova Forza Italia. Ma sarebbe intenzionato a tenere il punto sull’accorpamento delle elezioni regionali con le politiche per il 10 febbraio.

Il vertice a palazzo Grazioli, durato più di quattro ore, era stato convocato da Silvio Berlusconi con lo stato maggiore del Pdl. Uscendo dalla residenza romana del Cavaliere, Fabrizio Cicchitto ha spiegato ai giornalisti: “siamo legati al silenzio”, rifiutandosi di rispondere a qualsiasi domanda.

Il coordinatore Ignazio La Russa, pressato dai giornalisti, ha rimandato ogni dichiarazione alle parole del segretario: “parla Alfano”. Fabrizio Cicchitto quando gli chiedono se il Pdl andrà avanti nella battaglia sull’election day e candidera’ alla premiership il Cavaliere taglia corto: “Siamo legati al silenzio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico