Italia

Ministero Sanità: sigarette elettroniche pericolose per la salute

 ROMA. Le sigarette elettroniche sono potenzialmente pericolose e non aiuterebbero a smettere di fumare. E’ quanto emerge dallo studio condotto dall’Istituto superiore di Sanità consegnato al ministero della Salute, che contiene una “valutazione del rischio” effettuata sulla base di un complesso algoritmo.

Le sigarette elettroniche con nicotina “presentano potenziali livelli di assunzione” di questa sostanza “per i quali non si possono escludere effetti dannosi per la salute”, in particolare nei giovani e inoltre non ci sono prove che aiutino effettivamente a smettere di fumare, scrivono.

Inoltre, l’Iss avverte che “gli studi disponibili sull’efficacia delle sigarette elettroniche contenenti nicotina come prodotti per la disassuefazione al fumo non possono essere ritenuti conclusivi”.

“Lo studio conferma il grande livello di attenzione verso tutti i fattori di rischio, nel quadro della più ampia battaglia della prevenzione che quest’anno il ministero della Salute ha rafforzato”, spiega in una nota diffusa dal ministro Renato Balduzzi.

“Il principio di prevenzione e il principio di precauzione sono i due riferimenti della nostra azione politica e amministrativa”.

La nota sottolinea che l’Organizzazione mondiale della sanità “ritiene che sebbene i produttori vendano gli Ends (Electronic Nicotine Delivery System) come dispositivi efficaci che aiutano a smettere di fumare, ad oggi non esiste evidenza scientifica sufficiente a stabilirne la sicurezza d’uso e l’efficacia come metodo per la disassuefazione da fumo e andrebbero regolamentati come dispositivi medici o prodotti farmaceutici e non come prodotti da tabacco”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Tragedia in Aspromonte, muore uomo caduto in un burrone - https://t.co/Z45Br3c4U5

Traffico di gasolio agricolo: arresti e sequestri tra Puglia, Campania, Basilicata e Calabria - https://t.co/ozwlhpfjDe

Napoli, blitz antidroga al Borgo: arresti e sequestri https://t.co/g2O5B3fDbt

Soldi della droga inviati in Marocco tramite "banche" abusive a Firenze: 9 arresti - https://t.co/lwfST2QVEv

Condividi con un amico