Cesa

Alberghiero, Borzacchiello: “Una protesta vergognosa”

Antonio BorzacchielloCESA. Antonio Borzacchiello, presidente cittadino ed esponente provinciale dei Giovani del Pdl, interviene in merito alla discussione esplosa in questi giorni tra alunni einsegnanti dell’Alberghieroe il sindaco Liguori.

“Ciò che è successo in questi giorni di protesta – spiega Borzacchiello – è vergognoso. Non è questo il modo di protestare. Alunni, professori e alcuni genitori hanno solo dato un cattivo esempio di mancanza di rispetto ed educazionenei confronti dell’istituzione comunale e di questo paese. Cori assolutamente da condannare sul sindaco, parole offensive sul nostro paese e tratti di via bloccati con la forza alla circolazione delle auto, da cesano mi sento offeso da tutto ciò e chiedo le scuse pubbliche da parte di queste persone al popolo cesano che per anni ha pagato un fitto in locali privati in via Roma per sistemare alcuni servizi che erano nell’edificio, aggravando così le casse comunali in un momento difficile per tutti i comuni che si vedono tagliare i fondi dal governo centrale”.

“Questo paese, – continua Borzacchiello – e più precisamente 2.921 persone, hanno votato l’amministrazione Liguori sapendo che uno degli impegni del programma era proprio di fare buon uso del patrimonio pubblico del paesenell’interessedei cittadini di Cesa, sopratutto facendo pagare un fitto dalla provincia al Comune di Cesa dopo che la convenzione fatta con la precedente amministrazione regalava questo immobile gratuitamente a tempo indeterminato”.

“Il sindaco Liguori – conclude l’esponente della Giovane Italia – non ha fatto mancare la massima disponibilità, ricordando ai ragazzi che se la Provincia dovesse far pervenire, tramite un documento ufficiale, la richiesta di far restare fino a giugno l’istituto a Cesa per mancanza di altre sedi dove trasferirli,da parte del Comune non ci sarebbero problemiaprorogarefino a giugno la permanenza dell’Istituto sul territorio. Ma se la Provincia comunica che non intende rivedere la convenzione gratuita, che ha locali dove spostare l’Istituto entro i il 31 dicembre prossimo, non vedo il motivo di tutto questo accanimento verso il sindaco Liguori che altro non sta facendo che guardareall’interessedi tutti i cittadini di Cesa che pagano le tasse e i cittadini che hanno votato il suo programma elettorale dove era ben chiara questa situazione.Ci tengo a precisare che nessuno è mai stato contro l’Istituto Alberghiero a Cesa, ma contro la convenzione ad uso gratuito dello stabile da considerare a favore della Provincia di Caserta ed a sfavore dei cittadini di Cesa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico