Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Ludus Maximus, due matesini riscaldano i muscoli

 CAIAZZO. Un addestramento duro. Sei giorni su sette in palestra, con un allenamento di mattina e un altro di sera.

Senza lasciarsi andare ai peccati di gola e alla vita mondana. Un periodo di concentrazione e preparazione costante quello che stanno vivendo i due atleti di Terra di Lavoro che il prossimo 2 dicembre al Palacavicchi di Roma prenderanno parte alla prestigiosa manifestazione sportiva dedicata al Bodybuilding e al Fitness organizzata dalla Federazione Ifbb.

Ultime settimane di lavoro prima della gemella italiana di Mister Olympia in America, competizione internazionale di culturismo che vedrà impegnati nella zona industriale della Capitale Silvestro Della Morte di Castel Campagnano e Patrizia Iannotta di Sant’Angelo d’Alife.

Due matesini con la comune passione per il “fisico bestiale” che hanno scelto come preparatore atletico Francesco Carano di Caiazzo, responsabile della palestra “Extreme Fitness Gym” di Caiazzo. “Sono cresciuto con la passione per questo tipo di sport – spiega Silvestro, reduce dall’esperienza Ludus e già sicuro di partecipare a prossime competizioni a Bologna e in Spagna – E’ stato proprio Franco a indirizzarmi verso alcune competizioni e devo a lui la mia preparazione e partecipazione a Roma. Accorto e sempre pronto a sostenermi moralmente e fisicamente, lo considero ormai una guida nello sport e nella vita”. Determinata e convincente Patrizia (nella vita funzionaria presso l’ospedale civile di Caserta) che, alla vigilia della trasferta nella città del Vaticano e dell’esibizione nella categoria Body Fitness, ci tiene a ringraziare i suoi genitori “stupendi, straordinari, sempre presenti e fedeli”.

Allieva già da 5 anni del maestro Carano anche Stefania Ombretta di Latina, ingegnere ambientale e responsabile del termovalorizzatore di Colleferro, atleta professionista e vincitrice dei Mondiali Wabba Lutus, oltre che di altre competizioni importanti. Sicuro che i ‘suoi ragazzi’ non lo deluderanno Franco Carano: “Ci stiamo preparando da tempo e in questi giorni il lavoro è stato davvero duro. Sono sicuro che il Ludus Maximus sarà ancora una volta un’esperienza da incorniciare. L’ambiente e l’atmosfera regalano forti emozioni”.

Nella foto: Patrizia Iannotta e Franco Carano

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico