Aversa

Della Valle: “La consiliatura non è in discussione”

Gino Della ValleAVERSA. Non ho mai pensato che sia necessario aprire una crisi o peggio ancora che l’Amministrazione dovesse andare a casa.

Credo di poter parlare per gli altri amici tirati in ballo per affermare che è semplicemente ridicolo e fuori da qualunque logica solo immaginare che una consiliatura, appena iniziata, venga messa in discussione senza un motivo grave e plausibile.

Ricordo a tutti che in dieci anni il Partito e il gruppo di Amministratori a cui facevo riferimento non ha mai posto capricci o impastato pettole (termine molto in voga fino a qualche mese fa) a danno della città e dell’Amministrazione, ma ha sempre lavorato per cercare di fare qualcosa di buono per questa città. Questo è l’ennesimo tentativo di qualcuno diretto a trovare i cattivi per apparire buono ed è frutto della solita tattica di chi per anni ha giocato sempre allo stesso modo per accreditarsi o magari rinsaldare un gruppo di persone contro la banda dei Neri.

Non vorrei scomodare crisi di maggioranza della passata consiliatura per spiegare il metodo seguito per anni e neanche voglio tornare sulle faccende squallide degli ultimi mesi dove si parla a senso unico e non si percorre volutamente tutta la strada. Credo, però, di affermare senza tema di smentita che le congiure e i pettegolezzi non ci appartengono e che quando le cose a nostro parere non vanno bene abbiamo il coraggio di dirlo chiaramente con atti, in articoli, in Consiglio, con manifesti, dimettendoci o non votando il Bilancio in Giunta come è capitato nella nostra esperienza amministrativa.

Vorremmo solo essere liberi di consigliare e di proporre qualche soluzione per migliorare la città e anche se qualche volta si intraprende una polemica non è certo per distruggere ne può essere interpretato come atto di guerra da combattere con la controinformazione. Il nostro intervento in Consiglio sul Bilancio è stenografato e vale più di cento malelingue di mestiere.

Sulla questione stalli blu, fermo restando la procedura che ritengo corretta e le decisioni assunte che reputo meritevoli di un plauso, personalmente credo che qualcosa si poteva fare subito per migliorare il progetto (e solo quello) della sosta a pagamento senza aspettare un altro anno e non lo dico solo adesso.

Nella passata consiliatura, infatti, esprimevo forti critiche su alcuni problemi irrisolti che ho a suo tempo segnalato anche con lettere al Sindaco dell’epoca per arrivare poi a essere promotore di una petizione popolare al parco Argo e Coppola. In Consiglio per la ratifica delle variazioni di Bilancio anche io non credo ci siano problemi anche se vorrei capire meglio la questione degli introiti e mi esprimerò sulla tariffa unica che trovo un non senso.

Infine, vorrei dire che colgo con favore il via libera che ha dato il Sindaco Sagliocco sul progetto del parcheggio di piazza S. Anna che giudico propedeutico ad un eventuale allargamento della Ztl e che la discussione si deve allargare su altre aree che già sono state individuate per attrezzare una città di servizi come Aversa con un numero congruo di parcheggi.

Il consigliere comunale Gino Della Valle

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico