Sant’Arpino

Gita per anziani a Chianciano Terme

Chianciano TermeSANT’ARPINO. In partenza un’altra iniziativa per gli anziani organizzata e promossa dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Eugenio Di Santo, in particolare dall’assessorato alle politiche sociali retto da Salvatore Lettera.

Dopo il soggiorno climatico dello scorso mese di settembre che quest’anno si è svolto in un villaggio nelle Marche e la grande festa organizzata a conclusione del soggiorno come da tradizione, ancora una volta gli anziani saranno protagonisti di un’iniziativa completamente dedicata a loro. Si tratta una gita socio-culturale della durata di tre giorni che si terrà dal 26 al 29 ottobre all’hotel Macerina di Chianciano Terme. La partenza per Chianciano è prevista il 26 ottobre, alle ore 8, davanti al distributore Esso in via de Gasperi.

“Come amministrazione comunale – dichiarano il sindaco Eugenio Di Santo e l’assessore Salvatore Lettera – abbiamo dato il nostro fattivo contributo, sia economico che organizzativo, per far sì che il maggior numero di persone potessero partecipare a questa iniziativa. La nostra amministrazione, non a caso, sin dall’insediamento sta dimostrando di voler essere fattivamente al fianco delle diverse fasce sociali della popolazione e in particolare degli anziani. Dopo aver visto il grande entusiasmo dei partecipanti al soggiorno climatico abbiamo deciso di dare ai nostri concittadini un’ulteriore opportunità di svago e al tempo stesso di arricchimento culturale. Ci auguriamo che anche questo possa diventare un appuntamento fisso per l’intera comunità”.

Tutti gli anziani maschi di 65 anni e le donne di 60 anni del comune di Sant’Arpino possono presentare domanda di partecipazione, dal 11 al 19 ottobre, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.30 alle 13, e il lunedì e giovedì dalle ore 15.30 alle 17.30, presso l’ufficio socio-assistenziale del comune diretto dalla responsabile dell’ufficio, dottoressa Silvana Esposito, dalla responsabile del procedimento Gaetana Di Petrillo con l’assistenza sociale della dottoressa Anna Belardo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico