Santa Maria C. V. - San Tammaro

“Aumento Imu e forse addizionale Irpef”, Mastroianni attacca Di Muro

Salvatore MastroianniSANTA MARIA CV. “E’ inutile che l’amministrazione di sinistra Mattucci-Di Muro-Stellato vada raccontando in giro che non ha aumentato le tasse locali, …

… visto che ciò sarà smascherato dai fatti, cioè dai pagamenti che i cittadini dovranno concretamente effettuare già nelle prossime settimane e che, grazie a loro, vedranno aumentate l’Imu (anche sulla prima casa) e forse anche le addizionali Irpef”.

Duro l’affondo portato dal Pdl, attraverso il proprio responsabile cittadino Salvatore Mastroianni, nei confronti dell’ultima uscita dell’amministrazione Di Muro che ha strombazzato ai quattro venti il non aumento della Tarsu e delle aliquote relative ai consumi idrici, dimenticando di annunciare contestualmente alla città l’aumento invece sia dell’Imu che delle addizionali Irpef.

“Da precisare – prosegue il pidiellino Mastroianni – che per quanto riguarda l’Imu, si tratta di una tassa introdotta nel 2012, ciò significa che l’anno scorso essa non produceva nessun entrata per l’Ente, pertanto proprio non si capisce rispetto a che cosa l’Amministrazione Di Muro abbia deciso di aumentarla, tenendo soprattutto conto che quella relativa alla prima casa finisce totalmente nelle casse comunali. La verità è che attraverso l’aumento delle tasse locali, che finisce per pesare ancora di più sulle famiglie, soprattutto quelle monoreddito, i nostri amministratori sono quasi costretti per colmare gli altissimi importi delle spese a cui stanno dando fondo, per esempio gli affidamenti diretti per i lavori di somme urgenze o le tante progettazioni e relazioni tecniche affidate a professionisti esterni all’Ente. Per responsabilità di questi amministratori, guidati da Di Muro, Mattucci e Stellato, i cittadini saranno costretti a mettere mano al portafogli e pagare per far fronte a quanto stanno dilapidando nella spesa corrente”.

“Il tutto – conclude il responsabile del Pdl, Mastroianni – tenendo presente che, a tutt’oggi, non c’è traccia del bilancio di previsione 2012, e siamo a circa 70 giorni dalla fine dell’anno solare, aspetto che appare piuttosto surreale. Chissà se era proprio questo il Rinnovamento tanto proclamato dall’amico Mattucci in campagna elettorale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico