Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Eccidio Cementare, la città commemora il 69esimo anniversario

 MONDRAGONE. La città di Mondragone e l’associazione Quartiere di Sant’Angelo commemorano il 69esimo anniversario dell’Eccidio delle Cementare.

L’appuntamento è per sabato 27 ottobre, alle ore 10, nella parrocchia di San Michele Arcangelo. Si partirà con un convegno a cui interverranno il sindaco Giovanni Schiappa e la professoressa Gabriella Gribaudi, docente di storia contemporanea all’Università “Federico II” di Napoli. Seguiranno una celebrazione eucaristica e la deposizione della corona d’alloro sul luogo dell’eccidio.

Il tragico fatto di sangue avvenne in località “Cementare”, da cui ha preso il nome l’eccidio, sulla strada che all’epoca conduceva a Falciano del Massico. Molti mondragonesi furono costretti a rifugiarsi proprio a Falciano per scampare alle barbarie della guerra ed alle deportazioni, visto che Mondragone era teatro di azioni militari. Alcuni regolarmente tornavano in città, pur tra mille pericoli per rifornirsi di viveri per controllare le loro case abbandonate.

La mattina del 28 ottobre del 1943 i nazisti trovarono un loro commilitone uccisoin localitàStarza. Subito scattò la rappresaglia: 17 giovani, altri più fortunati avevano scelto un’altra strada, che cercavano di ritornare a Falciano dove erano sfollati i loro familiari furono fermati e condotti in una cava. Addossati ad una parete di tufo furono fucilati. La loro tomba fu la cava che, minata, crollò sui giovani corpi. Non furono solo questi 17 giovani, ma altri civili furono massacrati dai nazisti, per un totale di 54 persone.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico