Caserta

Del Gaudio: “Intollerabili episodi contro Polizia Municipale”

 CASERTA. “Mi appello nuovamente alla prefettura e alla questura perché, nei limiti della operatività delle forze dell’ordine e delle esigenze più complessive del controllo generale del territorio, sia assicurata una organica vigilanza e un’adeguata repressione di quello cheè sempre più un problema di polizia e di ordine pubblico.

Quanto accaduto sabato sera in piazza Cattaneo, in un’area che da mesi sottoponiamo a vigilanza quotidiana al fine del semplice rispetto delle regole e delle leggi,è intollerabile. Nei mesi scorsi, peraltro, tutta la possibile pianificazione ipotizzata a favore degli ambulanti autorizzati non ha avuto esito per la pretesa, sempre più generalizzata se solo si legge il resoconto delle attività della Polizia Municipale, di voler vendere ad ogni costo dove e ciò che si vuole. Il report dei vigili urbani elenca anche merce contraffatta: ricordo questo a quanti ci hanno accusati, nelle settimane scorse, di allarmismi e deploro ancora una volta quanti provano a speculare politicamente e strumentalmente su una questione cheè di semplice rispetto delle leggi e delle norme con azioni che mettiamo in campo nei confronti di tutti, italiani o stranieri che siano gli abusivi. Alimentare la disinformazione e la tensione significa contribuire a esporre gli uomini della Polizia Municipale a gravi rischi nell’esercizio delle loro legittime funzioni. E’ bene che ripeta chiaramente, ancora una volta, che non siamo disposti ad arretrare nella nostra azione di controllo del territorio. Parimenti, continuiamo ad affermare la nostra disponibilità a valutare le ipotesi di istituire aree di vendita, per operatori autorizzati e merce consentita, in altre zone della città. Perchégli spazi e le aree verdi, le strade e le piazze, con la nostra Amministrazione, non torneranno ad essere suk o zone franche per l’illegalità”.
Lo dice il sindaco Pio Del Gaudio a proposito di quanto accaduto, nella serata di sabato, in piazza Cattaneo. Il tentativo di occupare abusivamente gli spazi pubblici della piazza, prevenuto dagli agenti di due pattuglie di vigili urbani presenti sul posto, siè accompagnato ad episodi di pressione e animata protesta nei confronti degli agenti operanti. Il successivo intervento del comandante Alberto Negro e di una terza pattuglia, con la decisione di procedere al sequestro di quanto comunque esposto alla vendita, ha alimentato le proteste di una trentina di ambulanti che hanno accerchiato ufficiali e agenti pretendendo a gran voce la restituzione della merce.
L’episodio di tensione siè stemperato, senza degenerare in uno scontro, solo in considerazione della professionalità del personale della Polizia Municipale sul posto e ha avuto definitivo termine all’arrivo di due Volanti della Polizia di Stato nella piazza. Il sequestro penale ha interessato 651 compact disk privi del marchio Siae e 97 portafogli contraffatti di vari marchi (Gucci, Louis Vouitton, Fendi, ecv.). Il sequestro amministrativo ha interessato 268 custodie per cellulari, 20 pellicole per cellulari, con relativo espositore, 28 portafogli in similpelle, 60 pelouches elettrici.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico