Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Geo&Geo a Caiazzo: in primavera lo speciale su Raitre

 CAIAZZO. Il paesaggio, i prodotti tipici locali, le tradizioni, i mestieri di una volta, realtà aziendali ma soprattutto la filosofia “slow” di Caiazzo (Caserta) finiranno al centro di un reportage del programma quotidiano di Rai Tre “Geo & Geo” che sarà mandato in onda sugli schermi televisivi la prossima primavera.

La troupe è stata ospitata nella città dell’Olio per una settimana, 7 giorni intensi di riprese, confronti e interviste per il giornalista Piero Cannizzaro e il suo fedelissimo operatore Marco. Caiazzo è tra i 69 comuni che hanno aderito al movimento Città Slow, ha dimostrato soprattutto negli anni dell’amministrazione Giaquinto e sotto l’egida del primo cittadino e del vicesindaco Tommaso Sgueglia (tra l’altro Coordinatore Città Slow Italia) di avere le carte in regola nelle politiche di sostenibilità ambientale e nei settori di gestione del territorio e del paesaggio, infrastrutture, trasporti e vivibilità.

Stessi motivi che hanno promosso Caiazzo tra i comuni “del vivere lento” che la Rai ha deciso di ‘documentare’ e “che – a detta degli ospiti – è stata una rivelazione per le bellezze e le potenzialità, un territorio da scoprire e accogliente che non ha nulla da invidiare alle campagne senesi”. “Siamo ricchi di patrimonio storico, artistico, culturale ed enogastronomico – ammette la fascia tricolore e assessore provinciale Giaquinto – la nostra città va visitata e assaporata. Abbiamo accompagnato Geo & Geo in questo viaggio cercando in una settimana (troppo poco tempo per scoprire e apprezzare quanto di buono c’è nel nostro territorio) di raccogliere e avvalorare le attrattive, le memorie e in particolar modo le attività produttive che esportano nelle migliori occasioni le eccellenze made in Caiazzo”.

“L’approfondimento di Rai Tre rappresenterà un’altra vetrina per la città – aggiunge l’assessore alla Cultura Sgueglia – Un comune che risponde al vivere slow per scelte di vita e buona tavola allo scopo di arginare la globalizzazione e la massificazione imposti dalla società e dalla tecnologia in continua evoluzione”. Cittadini, centro storico, ‘vecchi’ artigiani e produttori locali ma anche periferie hanno accolto favorevolmente le telecamere, la città ha dimostrato ancora una volta di essere accogliente, calorosa e generosa con chi apprezza e sceglie Caiazzo. Comunità che non vede l’ora di ‘rivedersi’.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico