Aversa

Incidente Viale Kennedy: l’Aifvs invoca sicurezza

 AVERSA. L’Associazione familiari delle vittime della strada punta il dito sulla insufficiente attenzione posta dalla polizia municipale sul tema della sicurezza stradale e ricorda promesse ed impegni disattesi.

A dare spunto alle critiche rivolte da Biagio Ciaramella, responsabile del sodalizio, è l’incidente occorso qualche giorno fa ad uno studente del Liceo scientifico “Fermi”, investito dall’auto guidata da una insegnante del Liceo classico “Cirillo” mentre attraversava a piedi l’incrocio tra via Garofalo e viale Kennedy, regolato da un sistema semaforico.

“Per fortuna non c’è scappato il morto – scrive Ciaramella in un comunicato stampa – ma di sicuro il merito non è della polizia municipale che ha dichiarato candidamente, come si leggeva sui quotidiani di martedì, che dai controlli fatti a seguito dell’evento è emerso un caso particolare “sia il pedone che l’automobile quando hanno impegnato l’incrocio avevano il semaforo verde e quindi il via libera per passare”.

Etichettando così come ‘caso particolare’ una carenza del servizio rappresentata dalla mancata regolazione dei tempi dei semafori a quell’incrocio e fingendo d’ignorare quanto segnalato dalla nostra associazione cinque mesi fa”.

“Basta scorrere la rassegna stampa del mese di maggio, fatta sicuramente dall’amministrazione comunale per trovare conferma – ricorda Ciaramella – della nostra segnalazione del pericolo rappresentato dalla disfunzione dei semafori presenti a quell’incrocio e che in settimana ha provocato un incidente che, grazie a Dio, ha prodotto solo un grande spavento e lievi danni ai protagonisti. Danni che non ci sarebbero stati se la polizia municipale, sempre solerte a contestare le nostre segnalazioni, avesse raccolto l’allarme da noi lanciato cinque mesi fa”.

VIDEO

“Purtroppo – continua Ciaramella – ad oggi l’Aifvs deve constatare che non c’è stato il rispetto di quanto concordato con l’allora assessore alla viabilità Amoroso e con il comando della polizia municipale in tema di sicurezza stradale. Cosicché ancora oggi dobbiamo registrare il mancato intervento di messa in sicurezza del cordolo presente su viale Kennedy all’incrocio con via Numeroso e il mancato intervento di rifacimento degli attraversamenti pedonali dell’intera variante che, siano o meno autopulenti come affermato dal responsabile del settore, sono in grande parte invisibili creando pericolo per pedoni ed automobilisti”.

“L’Aifvs – conclude Ciaramella – pretende dalla nuova amministrazione interventi immediati per garantire la sicurezza stradale affinché non cresca ancora di più il numero delle vittime della strada di cui purtroppo noi siamo testimoni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico