Aversa

“Aversa verso il futuro”, presentati progetti al Ministero

 AVERSA. Con una delibera di giunta è stato approvato il Contratto di Valorizzazione Urbana della Città “Piano della Città di Aversa Verso il Futuro”, redatto dall’Ufficio Programmi con la collaborazione dell’Assistenza Tecnica del Programma Integrato Urbano “Piu Europa della Città di Aversa”.

Tale approvazione consente la candidatura della Città di Aversa al “Piano Nazionale per le Città” predisposto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti dedicato alla riqualificazione di aree urbane con particolare riferimento a quelle degradate. La Città di Aversa da molti anni si trova al centro di un percorso di riqualificazione urbana e sociale che ha seguito fino ad oggi numerose tappe e la proposta di Contratto di Valorizzazione Urbana della Città di Aversa si inserisce in tal senso.

I progetti al vaglio del Ministero riguardano il restauro della Chiesa dello Spirito Santo, di proprietà comunale, da adibire a sede della costituenda Fondazione ”D.Cimarosa” il cui intervento prevede il recupero di una chiesa dismessa e sconsacrata di proprietà dell’Amministrazione Comunale e dunque nella sua piena disponibilità, eleggendola a sede della Fondazione “D.Cimarosa”, la riqualificazione strutturale e funzionale del Padiglione Leonardo Bianchi (ex ospedale psichiatrico della Maddalena) che prevede il recupero strutturale e funzionale di un padiglione dell’ex ospedale psichiatrico della Maddalena, situato a ridosso del centro storico, di proprietà dell’Amministrazione comunale e dunque nella sua piena disponibilità, e inserito in un contesto importante di verde urbano da restituire alla cittadinanza e la realizzazione del progetto Aversa Solare – Impianti fotovoltaici sui tetti di proprietà pubblica della città. Quest’ultimo progetto ad integrazione degli interventi precedenti e a supporto di una politica di riqualificazione ed efficientamento energetico degli edifici pubblici prevede l’installazione di impianti fotovoltaici sui tetti di proprietà pubblica della città, ed è un intervento a carattere diffuso su tutta l’area obiettivo del Piu Europa, concentrato sui seguenti edifici: Chiesa dello Spirito Santo, Scuola Media Statale “G. Parente”, edificio del Centro Servizi di Piazza Crispi, ex Casa del Fascio, ex Convento di Sant’Antonio, Casa Comunale.

Il progetto di prevede l’installazione di impianti di solare fotovoltaico ad alta integrazione per complessivi 6.500 mq; la scelta del solare fotovoltaico ad alta integrazione permette l’assenza di qualsiasi tipo di emissione durante il funzionamento dell’impianto, dunque con “impatto zero”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico