Villa Literno

Rione Ferrovia, arrivano le multe

 VILLA LITERNO. All’inizio dell’estate, recependo le numerosissime segnalazioni dei residenti del Rione Ferrovia, l’amministrazione comunale di Villa Literno aveva disposto il divieto di sosta nelle strade interne e lungo le vie di accesso e di uscita dal quartiere.

Ciò per contrastare la brutta abitudine di molti pendolari, soliti lasciare l’auto a ridosso della carreggiata, in corrispondenza degli incroci o addirittura davanti agli ingressi dei condomini, ostacolando sia il traffico automobilistico sia il transito dei pedoni.

Nel frattempo, però, nonostante i segnali, il Comando Polizia Municipale non aveva comminato contravvenzioni. Ciò per due motivi: innanzitutto perché nel periodo estivo il fenomeno ‘sosta selvaggia’ è di solito molto affievolito, essendo chiuse le scuole; in seconda battuta perché l’amministrazione comunale aveva dato mandato di essere più tolleranti nella prima fase, per fare in modo che nel frattempo la voce dei nuovi divieti girasse fra gli automobilisti pendolari.

Finita la fase della tolleranza, però, dai primi di settembre sono cominciate a fioccare le prime multe, come documentano le foto scattate nel pomeriggio di martedì proprio in via Cimarosa e via Verdi, due delle strade interessate.

Ricordiamo che il divieto permane lungo trutto il tratto viario, su entrambi i lati, anche oltre le curve. In particolare, c’è divieto di sosta (con possibilità di rimozione forzata) su via Cimarosa (dall’incrocio di via Verdi e per tutto il tratto che affianca le abitazioni condominiali), su via Verdi (dall’incrocio con via Cimarosa lungo tutto il tratto delle abitazioni, fino all’incrocio con via Cilea, e fino all’incrocio con via Bellini), infine su via Bellini, partendo dall’incrocio con via Cilea, fino alla curva di via Roma, in direzione piazza Marconi. Dal divieto sono esclusi i residenti, se muniti del permesso rilasciato dal Comune. La sosta è invece consentita, a titolo gratuito, davanti all’ingresso della stazione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico