Cesa

Farmacia comunale: interrogazione dell’opposizione

 CESA. Mercoledì mattina il consigliere comunale Enzo Guida, a nome dell’intero gruppo di minoranza Progetto Democratico per Cesa, composto dal capogruppo Domenico Mangiacapra ed Antimo Dell’Omo, …

… ha presentato una interrogazione all’assessore competente per avere chiarimenti in merito alla farmacia comunale. Da tempo è stata individuata la sede della struttura, imminente sembrava anche l’apertura, ma ad oggi di questo progetto non si sa più nulla. Ma ad indurre la minoranza a chiedere chiarimenti sono gli ultimi avvenimenti che hanno riguardato il reclutamento del personale.

“Le amministrazioni comunali precedenti hanno posto in essere una serie di atti amministrativi affinchè venisse istituita sul territorio di Cesa una farmacia comunale – scrivono i consiglieri di minoranza nell’interrogazione – veniva affidata la gestione della stessa al Consorzio denominato Ciss che a sua volta dirige la strutture mediante la società inco. Farma SpA. Sono stati individuati i locali e nel mese di luglio del 2011 venivano pubblicati i bandi per il reclutamento del personale per l’assunzione a tempo determinato di un farmacista direttore, di un farmacista collaboratore part-time e di un magazziniere part-time”.

Tutto faceva presagire per uno sviluppo rapido della questione e dunque per una apertura dei battenti della farmacia. “Invece in data 16/07/2012 si è appreso, con avviso pubblicato sul sito internet della società inco. Farma SpA, che a seguito dell’espletamento della selezione per reclutare un farmacista Direttore e un farmacista Collaboratore, nessun candidato è risultato idoneo, poiché nessuno avrebbe superato la prova colloquio svoltasi nel mese di gennaio 2012. Successivamente, con lettera datata 20/07/2012, la società inco. Farma SpA comunicava a tutti coloro i quali avevano presentato domanda come Magazziniere, che il bando era annullato, in quanto era imminente l’apertura di una nuova farmacia a S. Arpino e che quindi sarebbe stata effettuata una nuova selezione con più posti a concorso”.

Per cui da un lato una selezione non andata a buon fine, vale a dire quella per il reclutamento delle figure importanti, dall’altro un bando annullato, quello di magazziniere, con tanti giovani che magari speravano in una possibile occupazione, ricorrendo ad una motivazione che poi è risultata essere non corrispondente a realtà. “Infatti – si legge ancora nell’interrogazione – il giorno 08/09/2012, come riportato dai quotidiani locali, è stata inaugurata la farmacia comunale a S. Arpino senza che venisse indetto un nuovo bando che riguardasse anche Cesa. E’ stato invece pubblicato, in data 01.08.2012 con scadenza 31.08.2012, un nuovo bando per l’assunzione di un magazziniere senza alcuna indicazione della località”.

A questo punto, dinanzi alla cronologia dei fatti, la minoranza ha interrogato l’assessore competente affinché si apprendano “i tempi di apertura della farmacia comunale, nonché i tempi dell’avvio di una nuova selezione per il reclutamento delle figure professionali richieste”. Ma è opportuno anche conoscere “le ragioni di un annullamento di una procedura di selezione dalle motivazioni al quanto poco chiare e che, si è dimostrato, non corrispondenti alla verità dei fatti”.

“Chiaramente – aggiunte Enzo Guida – è interessante conoscere anche quali provvedimenti l’amministrazione comunale intende adottare o che sono già stati adottati, per il completamento dell’iter che dovrebbe portare all’apertura della farmacia comunale”.

Inoltre, il consigliere Guida ha inoltrato richiesta di accesso agli atti della selezione di un farmacista direttore e del farmacista collaboratore. Selezione che non sarebbe stata superata da alcun partecipante. Per questo il consigliere di minoranza ha chiesto di poter accedere a tutti la documentazione, compreso “le prove svolte dai candidati ed i relativi verbali stilati dalla commissione esaminatrice”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico