Casagiove - Casapulla - Curti - San Prisco

Artestate 2012: canzoni sula pace di Kinane e De Andrè

 CASAGIOVE. Continuano i preparativi per Artestate 2012, giunta ormai alla sua 25esima edizione.

Nel cortile della ex caserma borbonica a Casagiove, gli addetti ai lavori si susseguono per creare la giusta scenografia, le misure per il palco e tutto quanto serve per le 9 serate previste che vanno dal 1 al 9 settembre.

Ancora pochi giorni, dunque, e si potrà assistere all’evento dell’anno, fortemente voluto dalla locale amministrazione e patrocinata dal Comune. Domenica mattina, nel corso di un incontro tra il coordinatore della kermesse Dino Gazzillo e la giornalista che presenterà lo spettacolo Laura Ferrante, si è stilato il programma che sarà di tutto rispetto. Come sempre, sul palco saliranno i migliori artisti della provincia, che presenteranno le migliori performance. Inoltre, dal 3 al 7 settembre, il complesso borbonico ospiterà la mostra contemporanea di artisti vari.

Note sugli artisti

Il 1° settembre inizia all’insegna dei balli caraibici con lo spettacolo: “Mangiafuoco”. Lo spettacolo messo in campo dai dei Ninjos, della compagnia del Sabor a cura del maestro, coreografo e musicista Aldo Errichiello. La scuola di Balli caraibici che deve il suo successo alla passione, alla professionalità e all’ottimismo che ogni giorno il maestro Errichiello offre ai suoi allievi (Ninjos) facendoli diventare parte di una realtà unica nel suo genere.

Due parole sullo spettacolo

Mangiafuoco non è altro che il male e ciò che rende schiavo l’animo umano. E’ il nemico dei Burattini. Per il Maestro Aldo Errichiello il Mangiafuoco rappresenta ciò che nel quotidiano ci rende incapaci di essere liberi. In danza la libertà è rappresentata dal movimento dei Burattini , che dapprima impacciati e meccanici, eseguono i comandi del loro burattinaio Mangiafuoco, poi pian piano, riescono a liberarsi da questa condizione, aiutati dall’incalzare dei ritmi caraibici che si susseguono, diventando cosi bambini veri. In una lettura più intima questo spettacolo, vuole essere una critica al mondo attuale che con le sue regole colluse e prive di meritocrazia, opprime il nostro Spirito,quindi facciamoci prendere dalla libertà di “danzare”. Il secondo spettacolo della serata è offerto dal bravissimo AbellKinane. Il cantante di origine marocchino impiantato nel comune casagiovese, ha conquistato il cuore dei cittadini con la sua eccezionale voce e la bravura nell’interpretazione canora.

Note sull’artista

Abell è molto apprezzato, oltre che nella provincia di Caserta, anche nel napoletano dove da mesi, sta riscuotendo successi incredibili nelle numerose esibizioni e la sua incredibile voce. Il 1 settembre sarà in scena con una varietà di canzoni, un inno alla pace, sulle note delle più famose canzoni di Bob Dylan, CatSyevens ed altri.Il 2 settembre invece, sarà in scena l’opera teatrale “Tu conosci De Andrè?” di Carmine Pasquariello. Si tratta di un recital con monologhi e musica dello scomparso artista. Per questo lavoro, Carmine si avvale dei suoi allievi, anche baby.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico