Italia

Immigrati: permesso di soggiorno a chi denuncia sfruttatori

 ROMA. Cambia la normativa comunitaria in materia di sanzioni e provvedimenti nei confronti dei datori di lavoro che impiegano cittadini di Paesi terzi il cui soggiorno è irregolare.

Ad approvarlo in via definitiva il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro per gli Affari europei e del ministro del Lavoro.

Pene più severe, dunque, per i datori di lavoro che impiegano immigrati non in regola. “Allo straniero che abbia presentato denuncia e cooperi nel procedimento penale instaurato nei confronti del datore di lavoro”, sarà rilasciato il permesso di soggiorno della durata di sei mesi, con possibilità di rinnovo per un anno e più.

Ci sarà anche una fase transitoria, come aveva auspicato il ministro per la Cooperazione, Andrea Riccardi, per consentire al datore di lavoro di adeguarsi alla nuova normativa. I tecnici dei ministeri interessati stanno ora lavorando per ultimare i dettagli del provvedimento.

Si parla di una sanzione intorno ai 1.000 euro per i datori di lavoro che violano la norma, oltre ai mancati pagamenti degli oneri fiscali, previdenziali ed assistenziali.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico