Gricignano

Puzza, LiberaG incontra la Ecotransider: ma è fumata nera

 GRICIGNANO. Nei giorni scorsi uno dei titolari della EcoTransider, accompagnato dall’amministratore giudiziario nominato dal Tribunale a seguito di problemi giudiziari del Gruppo Ragosta, …

… che detiene la proprietà della società, si sono recati nel circolo politico culturale “Libera Gricignano” per un incontro con i rappresentanti del sodalizio di piazza Municipio. All’incontro hanno partecipato anche tanti cittadini che, resisi conto della presenza degli ospiti all’interno del circolo, hanno manifestato il disagio che la popolazione sta vivendo a seguito dell’insopportabile puzza che tutti, incontestabilmente, attribuiscono alla lavorazione della EcoTransider, la quale, ricordiamo, da oltre un anno, raccoglie i rifiuti organici di un centinaio di comuni della Campania. Una situazione che ha determinato la petizione con la raccolta di firme che si sta attuando in diversi comuni per chiedere l’immediata revoca della lavorazione dei rifiuti organici alla società.

Nel corso dell’incontro non sono mancati momenti di tensione causati dalla esasperazione della gente che ha usato parole forti nei confronti degli ospiti. Sia il titolare che l’amministratore giudiziario hanno assicurato che sono in arrivo dei macchinari idonei a risolvere in tempi brevi il problema puzza. Nel frattempo, stanno attuando misure provvisorie, a loro dire, per tamponare.

Una promessa che non ha convinto, in quanto non sono stati prospettati tempi certi per la risoluzione del problema e, a parere di tutti i presenti, le “misure tampone” non stanno dando i risultati sperati. Pertanto, è stato ribadito che la petizione proseguirà e andrà avanti con la raccolta firme, primo atto posto in essere da un comitato costituito da tutti i circoli politici e socio-culturali presenti sul territorio di Gricignano e dei comuni limitrofi, oltre che da gruppi spontanei di cittadini.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico