Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, UpC su discariche abusive: “Nessuno muove un dito”

 CASAPESENNA. Ormai la situazione sta diventando catastrofica tanto da non essere più tollerabile.

Infatti, sono anni che viviamo questa situazione e, nonostante le tante denunce legate alle condizioni delle discariche abusive sul territorio, nessuno osa muovere un dito per trovare una soluzione.

Parlare solo del territorio di Casapesenna diventa troppo restrittivo, il problema esiste anche sul territorio dei paesi limitrofi e non è da meno. Mal si comprende come si riesca a restare insensibili a queste problematiche senza pensare ai propri figli che sono obbligati e condannati a respirare veleni.

E’ risaputo che “non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”. Anzi, c’è di più. Vi sono personaggi nostrani che fanno ancor peggio, ossia anziché restare in silenzio ed insensibili alle denunce si permettono di accusarci di ripetitività. Ebbene, sì vogliamo essere ripetitivi, non vogliamo abbassare la guardia come hanno fatto tanti altri, come hanno fatto coloro che si son sempre dichiarati innamorati del proprio territorio, per poi venderlo al miglior offerente.

I cittadini di Casapesenna hanno una sola certezza: nessuno oserà mai fare qualcosa per il nostro territorio. Ormai gli anni trascorsi e le tante aspettative deluse devono insegnare tanto a questa comunità, cioè che mai nessuno si è speso per questo territorio e quando qualcuno ha dato qualcosa lo ha fatto per ricevere molto, ma molto di più del proprio sacrificio.

Il Comitato “UpC” rimarrà sempre una porta aperta per tutti i cittadini che vogliono fare veramente qualcosa per Casapesenna. A tal fine, invitiamo tutti a proporre soluzioni, a farsi ideatori di soluzioni e di proposte, per il bene del nostro territorio. Uniti potremmo fare qualcosa ed ottenere tanto per il nostro territorio.

Quale esempio di cooperazione e di attivismo cittadino v’è la segnalazione di alcuni cittadini che hanno segnalato il problema della III Traversa di via S. Filomena, ove ci sono delle sterpaglie ad alto rischio di incendio. Tale situazione è stata da noi ampiamente segnalata e denunciata attraverso una relazione fotografica. Il problema è ancora più allarmante di quanto possa apparire, perché ai confini ci sono delle abitazioni ma soprattutto perché lì si trova una centrale per la condotta del gas.

Tra le ulteriori segnalazioni, è da porre in risalto lo stato dell’area mercato di via Roma dove “Uniti per Casapesenna” già intervenne il 24 Maggio scorso per la rimozione dei rifiuti. Ad oggi il problema si è ripresentato, ancor più forte di prima, poiché la stessa fiera settimanale si è svolta tra odori insopportabili sia per i consumatori che per gli stessi operatori del settore. Tutto ciò è inaccettabile. Inaccettabile è che in una fiera settimanale tutti vedano e tutti si zittiscano, volgendo lo sguardo altrove.

In relazione alle due predette problematiche ci recheremo la settimana prossima in Comune per sollecitare la commissione alla soluzione di questi problemi, pur consapevoli delle condizioni economiche in cui versa l’Ente Comunale. E’ nostra intenzione chiedere l’autorizzazione per intervenire di nuovo volontariamente su queste problematiche.

Il Comitato “UpC” rimane sempre a disposizione del cittadino e del Governo di Casapesenna per il bene del territorio. Stiamo organizzando una raccolta delle firme non solo per la bonifica dei rifiuti ma anche per l’attivazione del Puc, per il quale abbiamo già presentato formale richiesta alla Commissione Straordinaria. Piano Urbanistico Comunale che permetterebbe non solo un miglioramento del territorio ma anche la possibilità di salvare gli immobili abusivi – case per necessità – realizzati con tanti sacrifici.

Sia ben chiaro che la raccolta delle firme non è una forma di protesta nei confronti della commissione straordinaria. Infatti, i nostri problemi vengono da lontano e sono il frutto delle gestioni passate. Tale raccolta di firme ha un solo scopo, ossia sensibilizzare chi in questo momento gestisce il territorio, rappresentare i problemi quotidiani, cercando di dargli una bussola nell’individuazione dei problemi.

Il Comitato “Uniti per Casapesenna”

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico