Aversa

Sosta selvaggia: la protesta del Clero

 AVERSA. Questa volta la protesta arriva dal Clero che, sia pure sottovoce, ci chiede di segnalare ancora una volta il mancato rispetto del divieto di sosta e di fermata istituito, da qualche tempo, in piazza Normanna.

Una scelta fatta di certo per garantire la tranquillità del luogo che ospita la curia vescovile e la chiesa cattedrale della città ma che contrasta con la presenza di un bar con tanto di gazebo distante pochi metri dell’ingresso del vescovato. Vada pure per bar e gazebo che comunque sostengono l’occupazione, però i segnali di divieto ci sono. Vanno rispettati e vanno fatti rispettare.

Eppure, sembra che non se ne accorgono gli automobilisti che raggiungono la chiesa per partecipare alle funzioni domenicali. Così accade che parcheggino le vetture non solo nelle due piazze, nonostante il divieto presente su entrambe, ma addirittura davanti all’ingresso della chiesa, infilandole tra le fioriere messe appositamente per impedire il parcheggio davanti alla porta centrale della cattedrale così da consentire l’accesso ai pedoni. La segnaletica parla chiaro, in piazza del Duomo e in piazza Normanna c’è divieto di sosta e di fermata.

Cosicché sarebbe proibito persino fermare l’auto il tempo necessario a lasciare scendere i passeggeri per poi raggiungere il parcheggio di piazza Marconi. Invece c’è chi non solo parcheggia infischiandosene della segnaletica, occupando senza diritto anche gli spazi riservati ai disabili, ma infila comodamente, per lui, l’automobile tra le fioriere, trasformando un facile accesso in un ostacolo spesso insormontabile. Un comportamento incivile che non viene sanzionato malgrado alle celebrazioni in cattedrale partecipino anche amministratori e funzionari municipali che non possono non vedere.

Un comportamento che però non si verifica nelle feste che prevedono la presenza alle celebrazioni delle autorità comunali perché le due piazze vengono presidiate e liberate dalle automobili dalla polizia municipale, come dovrebbe essere sempre. Anche perché nei festivi non costa niente parcheggiare in piazza Marconi, distante solo una decina di metri dal duomo, o in piazza Cirillo, distante anch’essa poche decine di metri, dove il parcheggio è sempre gratuito, festivi e feriali. Messaggio lanciato. Ce lo hanno chiesto, lo abbiamo fatto. Chi ha orecchie per sentire senta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico