Aversa

Pizzi: “Raccolta differenziata al 52%”

Massimo PizziAVERSA. Buone notizie e novità in arrivo dal fronte della raccolta dei rifiuti. “La percentuale di raccolta differenziata ha fatto un notevole balzo in avanti raggiungendo, nel mese di luglio oltre il 52%”.

Ad annunciarloè Massimo Pizzi, assessore al ramo della giunta Sagliocco, che illustra i benefici che derivano da tale risultato e le novità che potrebbero essere introdotte nel sistema di raccolta per incentivare i cittadini ad effettuare una più attenta ed accurata differenziazione dei rifiuti.

“Gli sforzi messi in campo – continua Pizzi – dagli Uffici interessati all’Igiene Urbana e da tutto il personale coinvolto oltre che dalla Polizia municipale cui è demandato il controllo della regolarità dei conferimenti dei rifiuti unitamente alla repressione delle irregolarità e degli abusi hanno fatto sì che si potesse giungere ad un traguardo cui abbiamo puntato fin dal nostro insediamento che è avvenuto circa due mesi fa. Il contributo di tutti, la funzionalità a pieno regime delle due isole ecologiche, l’estensione a tutto il territorio cittadino della raccolta differenziata porta a porta e la collaborazione dei cittadini ci hanno permesso di arrivare al 52%. Un risultato che ci consente nell’immediato un risparmio sul conferimento della frazione indifferenziata che ha dei costi molto elevati e che, se mantenuto nel tempo, ci potrebbe permettere di entrare a far parte dei comuni virtuosi per i quali è previsto un minor costo a tonnellata per lo smaltimento dei rifiuti. Incrementare tale risultato per sfondare la soglia del 65% è il nostro prossimo obiettivo e credo che, continuando di questo passo e cooperando sinergicamente con la Senesi, si possa raggiungere in tempi brevi con un risparmio che potrebbe aggirarsi sul milione di euro”.

Tante le novità allo studio dell’assessore e dei suoi più stretti collaboratori. Tra queste un’interessante ipotesi di raccolta dei materiali altamente riciclabili attraverso raccoglitori automatici o stazioni di pesa. “Tra le novità che possono incentivare la raccolta differenziata e soprattutto migliorarla nella qualità e nella ‘purezza’ del materiale, in special modo quello altamente riciclabile – aggiunge Pizzi – stiamo valutando la possibilità di importare ad Aversa un sistema che sta riscuotendo grande successo in quel di Bari. Si tratta di istituire stazioni di ‘pesa’ e di impiantare raccoglitori automatici per la plastica, l’alluminio e la carta. Tali postazioni saranno in grado di riconoscere il materiale conferito e la qualità dello stesso, tutti indicatori che daranno diritto all’ottenimento di punti per l’utente virtuoso che, raggiunta una predeterminata soglia, avrà diritto ad un buono pasto spendibile presso tutti gli esercizi convenzionati, anche supermarket. Con tale sistema, studiato insieme al consigliere comunale Della Valle, i cittadini saranno incentivati a differenziare con cura i rifiuti ed a conferirli direttamente presso tali punti di raccolta. Un doppio vantaggio, dunque, per l’Amministrazione comunale, che avrà a disposizione rifiuti perfettamente selezionati e costi minori per lo smaltimento, e per l’utente che riceverà direttamente un beneficio per il suo impegno. Stiamo pensando di andare a verificare direttamente sul posto, a Bari, la funzionalità e l’efficienza di tale modo innovativo di raccolta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico