Succivo

Lioni-Succivo: 60-56, atto primo

 SUCCIVO. La finale playoff Promozione ha avuto inizio domenica e Succivo ha sfiorato il colpaccio in quel di Lioni, provincia di Avellino, contro la capolista del girone D.

Una gara dominata dagli atellani sin dal primo minuto, che però non sono riusciti a imporre un break decisivo tenendo i padroni di casa a pochi punti sotto quando, a tre minuti dalla fine, hanno subìto la rimonta e lasciato a Lioni la vittoria in gara-1.

Squadre che arrivano alla sfida in gran forma, con gli avellinesi reduci dal filotto di 11 vittorie consecutive, mentre Succivo ha smaltito la sbornia del dopo-Schiapparelli con annessi festeggiamenti dell’ultima giornata di campionato.

In un palasport ‘di gran lusso’ per una gara di Prima Divisione, Succivo non perde tempo a stropicciarsi gli occhi e subito aggredisce gli avversari: pronti-via e una bomba di Laezza M. scalda le tribune del palazzetto, davvero gremito.

Repoli è imprendibile e la sua assistenza per le ali è ottima, da registrare anche una grande partenza di Buono nel pitturato tra rimbalzi e tiri liberi (4/4). Lioni fatica a scardinare la 3-2 avversaria e devono ringraziare il capitano Salzarulo se al termine del primo quarto il passivo recita 16-25.

Nel secondo quarto Succivo diminuisce la pressione offensiva e prova a contenere le sfuriate di Branco e soci, a fronte di un calo in attacco evidente frutto della scarsa lucidità dove i blu mettono a referto un terzo dei punti segnati nei primi dieci minuti, con un D’Ettore giù di tono e un Cirotto che non dà l’apporto sperato in zona punti.
Una bomba di Maggio sulla sirena tiene a galla Succivo sul +6: all’intervallo il tabellone recita 28-34.

Gli ultimi 20 minuti di partita diventano incandescenti e le squadre accumulano falli su falli (usciranno poi per 5° fallo Piserchio e Branco da un lato, Cirotto, Buono e Laezza M. dall’altro) con Succivo che tenta il tutto per tutto per cambiare l’inerzia della partita, che vede la pericolosa risalita punto a punto di Lioni.

A tre minuti dalla fine Succivo è avanti di 5, quando un errore in fase di impostazione favorisce la ripartenza dei padroni di casa che vanno al tiro dall’arco col numero 7 e completano la rimonta con l’onnipresente Salzarulo.
Succivo non ha più benzina nelle gambe per tentare la reazione e Lioni può festeggiare una insperata vittoria davanti al proprio pubblico.

Ora il secondo atto della sfida: gara-2 si svolgerà domenica 10 giugno alle ore 20.50 al PalaVolley di via Perrotta, con gli atellani che proveranno riscattarsi per riportare in parità la serie, prima della decisiva gara-3 in trasferta sette giorni dopo.

Da segnalare a fine partita degli episodi spiacevoli che hanno visto protagonista il pubblico di casa, colpevole del lancio di oggetti e di sputi nei confronti dei giocatori avversari del Succivo in procinto di rientrare negli spogliatoi, e che hanno animato i minuti del dopo-partita. Una conclusione indegna di una partita davvero avvincente giocata nella bella cornice del nuovo Palasport di Lioni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico