Napoli Prov.

Rifiuti, la Provincia di Caserta smaltirà al termovalorizzatore di Acerra

 CASERTA. Al termine di un lungo confronto con i vertici di Regione Campania e Protezione Civile, la Provincia di Caserta è riuscita ad ottenere la possibilità di smaltire presso il termovalorizzatore di Acerra i rifiuti (in questo caso le ecoballe) …

… presenti sulla piazzola numero 7 della discarica “Maruzzella 3” di San Tammaro ed i rifiuti indifferenziati abbancati sulla piazzola F del sito di stoccaggio di Ferrandelle, situato nel Comune di Santa Maria La Fossa. Quotidianamente saranno conferite circa 200 tonnellate di rifiuti, di cui 50 dalla piazzola 7 di Maruzzella direttamente presso il termovalorizzatore di Acerra, mentre altre 150 tonnellate verranno trasferite da Ferrandelle allo Stir di Santa Maria Capua Vetere e da qui, dopo essere state adeguatamente trattate, trasportate all’impianto di Acerra. Queste soluzioni consentiranno primariamente di evitare di occupare volumetrie all’interno della discarica di Maruzzella (l’unica della provincia di Caserta) e, contestualmente, di smaltire fuori provincia i rifiuti da tempo stoccati sia a Maruzzella che a Ferrandelle.

“Questo intervento – ha spiegato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi – si inserisce all’interno di una serie di azioni che la Provincia sta intraprendendo con l’unico scopo di bonificare il territorio provinciale attraverso una gestione corretta ed oculata del ciclo integrato dei rifiuti. In attesa del completamento degli impianti di smaltimento dei rifiuti – ha aggiunto Zinzi – è fondamentale preservare le volumetrie della discarica di Maruzzella a San Tammaro. Ciò, infatti, consentirà di evitare nuove emergenze, permettendoci di lavorare con una certa tranquillità per ultimare la programmazione impiantistica avviata”.

Il Presidente Zinzi, poi, ha parlato anche del sito di trasferenza presente in località Lo Uttaro a Caserta: “Nei prossimi giorni – ha proseguito il presidente della Provincia di Caserta – sarà completata l’attività di svuotamento del sito di trasferenza di Lo Uttaro (ex Acsa Ce3). Dopo aver rimosso il cosiddetto “panettone”, situato nella stessa area e già affidato al Comune di Caserta, a questo punto anche il sito di trasferenza sarà consegnato, insieme alla vecchia discarica di Lo Uttaro, così come previsto dalla legge, al legittimo proprietario, ovvero il Comune di Caserta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico