Trentola Ducenta

L’amministrazione riduce tasse e tributi

Michele GriffoTRENTOLA DUCENTA. Il Consiglio comunale di Trentola Ducenta, nel corso della seduta per l’approvazione del bilancio di previsione per l’anno 2012, ha dato seguito a quanto annunciato circa la determinazione al ribasso delle aliquote di tributi, imposte e canoni.

Così, Michele Griffo e l’amministrazione comunale, forse unici in Italia, hanno provveduto a effettuare una riduzione di tasse e tributi partendo dalla riduzione della tassa sui rifiuti, dalla riduzione di un punto dell’Irpef, dalla fissazione dell’aliquota Imu al quattro per mille e stabilendo a 0,29 centesimi al metro cubo il costo per l’acqua potabile.

Griffo, quindi, dando seguito a quanto previsto nel suo programma elettorale ed, in totale controtendenza con le decisioni adottate dal governo centrale e da quello regionale, ha realmente provveduto ad una riduzione di quelli che sono i tributi comunali e delle tasse pur nella consapevolezza del taglio ai trasferimenti dello Stato e della disastrosa situazione delle casse comunali ereditata dalle precedenti gestioni. Una riduzione che è stata possibile, come afferma il sindaco, grazie alla “conferma della rinuncia alle indennità di carica di sindaco, presidente del consiglio comunale e di tutti i consiglieri”.

“Tutti gli interventi in favore dei cittadini – continua Griffo – sono stati possibili anche grazie ad una seria politica in materia di riduzione di spese e di costi, a cominciare dalla riduzione delle spese per richieste di risarcimento danni grazie all’iniziativa delle tabelle indicanti le insidie e i trabocchetti, che ha prodotto un drastico calo degli incidenti, per finire ai tagli alle spese per il personale, tra cui si annovera una riduzione del trenta per cento delle indennità di carica dei dirigenti, dei componenti del nucleo di valutazione ed di quelle dei revisori dei conti. Tutto questo senza pregiudicare la qualità dei servizi resi. Infatti, a fronte di una deliberata diminuzione della Tarsu, siamo, comunque riusciti a superare il 56% di raccolta differenziata, un risultato impensabile un anno fa quando era ferma a livelli minimi (circa il 7%)”.

“Unico tassello da migliorare – sottolinea Griffo – è quello delle condizioni di alcune strade cittadine che versano in condizioni pietose. Siamo perfettamente a conoscenza della problematica e, pur non avendo, al momento, disponibilità finanziarie tali da permetterci interventi immediati, stiamo cercando soluzioni alternative e siamo certi di poter dare risposte concrete in tempi brevi, riqualificando le strade che maggiormente abbisognano di interventi manutentivi”.

Griffo è anche riuscito a risolvere la problematica relativa al campo sportivo, che oggi, a costo zero per il Comune, rappresenta un fiore all’occhiello per la città.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico