Sessa Aurunca - Cellole

Cellole, il Comune aderisce al Fep Campania 2007/2013

 CELLOLE. Il Comune di Cellole, su iniziativa dell’Assessore all’Urbanistica nonché vicesindaco, Antonio Lepore, ha deciso di aderire al progetto ‘Fep Campania 2007/2013’.

Nel corso di una riunione tenuta con i Comuni di Castelvolturno, Mondragone e Sessa Aurunca l’assessore cellolese ha deciso di aderire alla costituzione del gruppo d’azione della Costiera del litorale casertano concorrendo all’ottenimento del Fondo Europeo per la Pesca.

La Comunità Europea, infatti, nell’ambito del bando Fep Misura 4.1 per lo sviluppo sostenibile delle zone di pesca, ha assegnato al litorale domizio un milione e settecentomila euro da ripartire tra i vari Comuni partecipanti. Tali fondi serviranno a realizzare una sere di progetti di carattere turistico-culturale finalizzati ad incrementare la presenza sul litorale domizio e a valorizzare una pratica sportiva come la pesca. Nel corso della riunione, tenutasi presso il Palazzo della Provincia di Caserta, i soggetti interessati hanno aderito alla costituzione del partenariato per la costituzione del Gac Litorale Domizio.

E’ stato fatto, inoltre, un esame preliminare del progetto. Ora il prossimo step prevede che ogni Comune debba preparare delle schede con i propri progetti che saranno presi in esame dalla Comunità Europea attraverso gli uffici regionali e poi sarà possibile accedere ai fondi messi a disposizione.

“Se vogliamo far crescere il nostro territorio e creare prospettive di sviluppo dobbiamo essere al passo e sempre aggiornati sulle offerte che arrivano dalla Comunità Economica Europea. – ha affermato a tal proposito il vicesindaco Antonio Lepore – Noi siamo un Comune piccolo ma che può partecipare a grandi progetti se riesce ad entrare in sintonia con gli Enti limitrofi. Insieme possiamo fare grandi cose per il nostro territorio. Basta volerlo ed essere aggiornati sui bandi che vengono pubblicati di volta in volta. Naturalmente bisogna essere in grado anche di presentare progetti all’altezza e che valga la pena finanziare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico