Lusciano

Progetto “Murales Ceramica”: piccoli artisti crescono

 LUSCIANO. Giunto al suo terzo anno, il progetto “Murales Ceramica” raggiunge forse oggi il suo apice assoluto: coordinati dall’insegnante Erminia Merolla, …

… i circa trenta alunni con maggiori doti artistiche delle classi quinte dell’istituto scolastico “Rodari” di Lusciano si sono superati, realizzando i vivaci e sbalorditivi affreschi che abbelliranno il nuovo laboratorio musicale, presso la sede centrale di Via della Resistenza, e la biblioteca scolastica in via Boccaccio. Gli studenti hanno ricevuto gli entusiastici complimenti del dott. Michele Di Martino, apprezzatissimo dirigente scolastico che – a detta dei docenti – sin dal suo insediamento ha instaurato un clima di serenità e collaborazione, privilegiando il confronto democratico, gratificando l’impegno degli insegnanti e mostrando sempre grande disponibilità nei confronti delle iniziative innovative e culturali.

Non è la prima volta che i piccoli artisti di Lusciano si rendono protagonisti di disegni e ornamenti sopraffini: due anni fa, infatti, i corsisti decorarono per intero il muro di cinta della plesso scolastico (un lavoro certosino e delizioso, reso poi vano dai soliti, deprecabili atti vandalici), mentre lo scorso anno riversarono la loro colorata ed ispirata fantasia sulle pareti della biblioteca sita in via della Resistenza.

“In questo primo scorcio di 2012 ci siamo concentrati su più fronti – dichiara l’insegnante Merolla – raccogliendo ben tre sfide, una più stimolante dell’altra. Nel laboratorio musicale, abbiamo realizzato disegni di tutti gli strumenti musicali in movimento, con stelle blu a brillare sul soffitto dell’aula. Pentagrammi colorati ondeggiano sulle pareti e note musicali sembrano danzare tra le righe. E poi trombe, pianoforti e tamburi danno l’impressione di parlare tra loro e muoversi a ritmo di musica”.

 Due bambini che reggono una pergamena – su cui è scritto ‘Leggere insieme’ – sono invece i protagonisti dell’affresco principale della biblioteca, adornato con cascate di frutta, libri e frasi. “Impegno e passione ho riscontrato anche nell’ottimo lavoro che i ragazzi hanno svolto nella lavorazione della terraglia, modellando e realizzando oggetti simpatici e originali”, conclude la professoressa Merolla. Adesso tutti aspettano con ansia la fine di maggio, quando saranno nuovamente inaugurate queste aule nelle quali si respirerà un’altra atmosfera, grazie alle splendide creazioni artistiche degli alunni partecipanti allaterza edizione del progetto “Murales Ceramica”. In quella occasione, su un banco di esposizione verranno esposti tutti i lavori di ceramica realizzati dai corsisti durante l’anno.

di Riccardo Dell’Aversana

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico