Italia

Salerno: due suicidi per la crisi in 24 ore

 SALERNO. Due suicidi in 24 ore. Anche questa volta a compiere il gesto estremo uomini che pensano di non essere in grado di riuscire a far fronte alle difficoltà: perdita di lavoro, debiti, disoccupazione.

Questa volta entrambi i suicidi sono avvenuti nel salernitano. G.A., 63 anni, aveva lavorato come custode per anni. Quando ha appreso che non solo era rimasto senza lavoro, ma che avrebbe dovuto lasciare l’alloggio di servizio si è sentito finito.

Così ha preso carta e penna e ha scritto un biglietto ai familiari “Perdonatemi, sono un fallito”, e poi si è tolto la vita impiccandosi con una corda nello stesso deposito dove aveva prestato servizio, attiguo all’abitazione. A ritrovare il corpo senza vita, una delle figlie. La ragazza ha chiamato i soccorsi che poco dopo si sono precipitati in via Brum.

Nelle stesse ore e a pochi chilometri di distanza, a San Valentino Torio, un uomo di 62 anni, Angelo Coppola, compie lo stesso gesto e lascia anche lui un biglietto: “Senza lavoro non si può vivere”. Coppola, operaio edile, era senza lavoro da circa un anno. Ovvero da quando era stato licenziato dalla ditta per la quale lavorava dopo aver perso commesse. L’uomo si è sparato un colpo di fucile al petto.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Crotone, incidente sulla Statale 107: 4 feriti estratti dalle lamiere - https://t.co/dsdmO797oL

Aversa, De Cristofaro alle prese con gli “assessori di riferimento” https://t.co/6pTp9IEBJd

Ferrara, agguato con il machete: arrestati due nigeriani https://t.co/EUmbvloheo

Napoli, “stesa” di camorra: la Polizia blocca un commando armato https://t.co/9GfKi2VOvz

Condividi con un amico