Casagiove - Casapulla - Curti - San Prisco

Tributi e spese: tavolo di concertazione in Comune

Danilo D'AngeloCASAGIOVE. Nell’ufficio del sindaco Elpidio Russo, si è tenuto un “tavolo di concertazione” richiesto dal consigliere comunale Danilo D’Angelo, a cui hanno preso parte, oltre al primo cittadino e allo stesso D’Angelo, …

… il vicesindaco Giuseppe Di Mezza, l’assessore ai servizi sociali, ecologia e pubblica istruzione Franco Parente, i consiglieri Davide Rotunno e Roberto Corsale. Ad introdurre il consigliere D’Angelo, il quale ha chiesto informazioni sui seguenti argomenti: tagli operati e criteri di scelta (scuolabus, centro per anziani); previsione spese dei risparmi ottenuti; Nido Rosa, un costo per l’Ente per il pagamento dei canoni di locazione; Equitalia, tornare alla riscossione diretta.Il sindaco Russo ha riferito che, per quanto concerne la chiusura delle sedi distaccate del Centro Anziani, la magistratura contabile ha richiesto di rivedere con peculiare attenzione, i fitti passivi, e che sono state evidenziate delle alternative. Per lo scuolabus il sindaco ha assicurato che saranno riviste le tariffe con una migliore suddivisione in base ai redditi.

Sui tributi, Russo ha sottolineato che con il decreto legge 201/2011 (manovra Monti), in sede di conversione in legge, è stata prorogata al 31 dicembre 2012 la cessazione del periodo transitorio della riforma della riscossione. Conseguentemente, Equitalia cesserà di effettuare l’accertamento, la liquidazione, la riscossione spontanea e coattiva delle entrate degli enti locali e delle società partecipate soltanto a partire dal 31 dicembre 2012. Successivamente, ha aggiunto il primo cittadino, è intenzione dell’amministrazione scegliere la migliore soluzione, per i cittadini di Casagiove, in relazione alla riscossione tributi.

Al termine, D’Angelo ha commentato: “Sono molto soddisfatto, in primis per essere stato ascoltato e poi per essere stato ricevuto. Ringrazio gli amministratori che hanno partecipato all’incontro. Gli argomenti posti all’ordine del giorno, a mio avviso, erano di rilevante importanza soprattutto in questo periodo di austerity, di grandi difficoltà per le famiglie. E’ imperativo risparmiare, a tutti i livelli, anche per quanto concerne la riscossione dei tributi. Osserviamo, quotidianamente, la disperazione di tante gente che viene letteralmente ‘strangolata’ dalla riscossione dei tributi; uscire da Equitalia, secondo me, rappresenta un segnale di conciliazione con i cittadini, rendendo più ‘umana’ la macchina della riscossione dei tributi o debiti”.

“A seguito della manifestazione che si è tenuta domenica, per la raccolta firme per uscire dall’Equitalia, – ha concluso D’angelo – il sindaco Russo si è assunto un impegno per far convocare un Consiglio comunale per deliberare sulla riscossione interna del tributi locali”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico