Sant’Arpino

Bando per istituire commissione rischio sismico

Elpidio IorioSANT’ARPINO. L’amministrazione comunale di Sant’Arpino ha pubblicato il bando per la selezione dei componenti per la commissione di difesa del territorio dal rischio sismico.

L’imminente istituzione dell’organismo eviterà la presentazione dei progetti per il relativo parere al Genio Civile di Caserta. Una notizia accolta con grande favore dai cittadini, dagli operatori del settore edilizio e dai tecnici che hanno manifestato a più riprese vibrate proteste per i tempi di risposta, eccessivamente lunghi, del Genio Civile di Terra di Lavoro.

“Un’assunzione di responsabilità che va letta anche come un modo concreto per contrastare il dilagare della crisi. L’edilizia è uno di quei settori che può innescare occupazione e fermento socio – economico in un momento di grave depressione finanziaria”. Parole del sindaco Eugenio Di Santo e dell’assessore ai lavori pubblici e urbanistica Elpidio Iorio (nella foto) che hanno così ufficializzato il bando – a firma del responsabile del settore urbanistica Filippo Frippa – con cui appunto si apre la possibilità per quanti interessati ed in possesso di determinati requisiti di inoltrare domanda al comune atellano per entrare a far parte dell’organismo di valutazione dei progetti locali in relazione alla difesa del territorio dal rischio sismico.

Un’importante novità resa possibile dalle recenti innovazioni legislative che hanno appunto consentito ai comuni, che intendono avvalersi di questa facoltà, di poter esprimere direttamente il parere (finora espresso dal Genio Civile) sui progetti tecnici da realizzarsi nell’ambito del perimetro santarpinese per il tramite di uno speciale organismo collegiale.

La materia, regolata dalla legge regionale 9 del 1983, è stata in parte modificata dalla legge finanziaria campana (L.R. n. 1) approvata lo scorso gennaio. La stessa normativa regionale dettaglia anche le procedure e i requisiti che devono possedere i tecnici intenzionati a far parte della commissione comunale che può valutare progetti che abbiano un’altezza non superiore ai 10,50 metri. Sulla scorta di queste indicazioni legislative è stato redatto il bando, pubblicato l’altro giorno e consultabile sul sito della cittadina alle porte di Aversa (www.comune.santarpino.ce.it).

I tecnici, che hanno di tempo fino al 30 aprile per fare domanda, devono in particolare possedere uno dei seguenti requisiti: essere in possesso di diploma di laurea in ingegneria o architettura, vecchio ordinamento universitario, con comprovata esperienza in collaudi sismici, ovvero in possesso di laurea specialistica in ingegneria civile e comprovata esperienza in collaudi sismici; essere in possesso di diploma di laurea in ingegneria o architettura, vecchio ordinamento universitario, ovvero in possesso di laurea specialistica in ingegneria civile, con massimo cinque anni di iscrizione all’albo. Il responsabile del servizio urbanistica, successivamente, valutati i requisiti, predisporrà un elenco da cui saranno scelti con apposito decreto sindacale i membri della commissione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico