Orta di Atella

Rifondazione Comunista: “Nuove assunzioni illegittime”

 ORTA DI ATELLA. La guerra tra poveri. Rifondazione è il partito dei lavoratori è per il lavoro ma le nuove assunzioni sono illegittime e clientelari.

E’ inutile ribadire la vicinanza e la contentezza per queste 8 persone e le loro famiglie che hanno la possibilità, in questo periodo di grave crisi sociale ed economica, di poter tentare una vita con meno ansie e più leggerezza. Resta però il fatto che siamo indignati e preoccupati per l’ennesimo atto di arroganza politica di questa amministrazione che non conosce il termine trasparenza. Noi condanniamo fermamente il modo con cui sono avvenute queste assunzioni, senza un bando pubblico. Assunzioni che hanno tutti i crismi del mero clientelismo,che ben conosciamo, e di “sudditanza psicologica”.
Ancora una volta si predilige il bene di quei pochi che posseggono “la tessera del tifoso” a danno della comunità. Infatti queste assunzioni, di cui non è dato di sapere con quali criteri e con quale concorso sono avvenute, oltre ad aggravare la pressione fiscale su chi già paga una Tarsu tra le più alte, acuisce la tensione sociale tra i tanti disoccupati di Orta. Tutto ciò è assurdo, il lavoro è un bene ed un diritto di tutti,e a tutti deve essere data la possibilità di concorrere per un posto di lavoro.

“Collettivo Lulù” del Partito di Rifondazione Comunista – Orta di Atella

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico