Esteri

Francia, strage alla scuola ebraica: si indaga su ex soldati neonazi

 TOLOSA. La città di Tolosa sembra diventata teatro degli agguati di un misterioso serial killer razzista che, nella mattinata di lunedì, intorno alle 8.10, ha aperto il fuoco davantiallascuola ebraica Ozar Hatorah, uccidendo un uomo e tre bambini.

Vittime un professore di religione, Jonathan Sandler, 30 anni, di cittadinanza francoisraeliana, residente a Gerusalemme, e i suoiduefigli Arieh, 6 anni, e Gabriel, di 3. L’altra vittima è una bambina, Miriam, di 8 anni, figlia del direttore dell’istituto scolastico. Un adolescente di 17 anni, invece, è stato gravemente ferito e si trova ingravi condizioniall’ospedale di Tolosa. Il killer sarebbe poi fuggito in sella ad uno scooter nero Yamaha T-Max.

FORSE STESSO KILLER DEI SOLDATI. L’attentato è avvenuto poco dopo le otto del mattino dinanzi alla scuola, nel quartiere di La Roseraie, una zona residenziale di piccoli villini di Tolosa. In quelmomento circa 200 tra ragazzini e adolescenti, insieme ai loro familiari, si trovavano davanti all’istituto. Si sospetta che l’autore possa essere lo stesso dei dueagguaticontro i militari avvenuti proprio a Tolosa e nella vicina Montauban, che hanno provocato la settimana scorsa la morte di tre persone. Infatti, secondo le prime indiscrezioni, l’uomo ha utilizzato una calibro 11-43, la stessa arma che ha ucciso itre soldati. Stando ad alcune fonti non confermate, l’omicida sarebbe un uomo di “dimensioni corpulente” e con un tatuaggio o una cicatrice sulla guancia sinistra. Altre fonti, inoltre, rivelano che era vestito di nero e indossava un casco da motociclista. Secondo la ricostruzione del procuratore Michel Valet, l’uomo ha prima sparato contro tutto quello che aveva di fronte, poi ha inseguito alcuni bambini all’interno della scuola.

PISTA NEONAZI. Gli inquirenti battonola pista neonazi, collegando gli agguati ad un episodio avvenutonel 2008, quando tre paracadutisti dello stesso reggimento dei militari uccisi furono espulsi perchè affiliati a associazioni neonaziste e a causa di fotografie in cui facevano il saluto nazista davanti a una bandiera con una croce uncinata. Potrebbe trattarsi di una vendetta contro i propri commilitoni.

VIDEO

LETTERE MINATORIE ALLE SINAGOGHE.

Intanto, la poliziagiudiziaria di Parigi ha aperto un’inchiestasu alcune lettere minatorie inviate a due sinagoghe dell’VIII e del XIX arrondissement della capitale. Da accertare, però, se le missive abbiano legami con la strage di Tolosa. “Siete il popolo di Satana, l’inferno vi aspetta”,sarebbe scritto nelle lettere, secondo alcune fonti.

SARKOZY: “UNA TRAGEDIA”. Il ministero dell’Interno francese ha disposto il “rafforzamento della sorveglianza” davanti allescuole ebraichedel paese.Appresa la notizia, anche il presidente francese, Nicolas Sarkozy, ha deciso di recarsi a Tolosa.”Vi sono alcune similitudini ma è troppo presto per dire che questo legame sia vero o no”, ha detto il capo dell’Eliseo, sottolineando la necessità di aspettare quanto verrà stabilito da polizia e magistratura. Poi in televisione, sconvolto, Sarkozy ha dichiarato: “È una tragedia. Ed è una tragedia anche che esistano dei folli capaci di questo genere di atti, che non hanno alcun rispetto per la dignità e per la vita delle persone”.

ISRAELE: “INODDIRITI”. Lo Stato di Israele si è detto “inorridito” dalla strage e confida che le autorità francesi “facciano luce” su quanto accaduto e consegnino i responsabili alla giustizia. Lo ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri israeliano, Yigal Palmor. Una “ferma condanna per il crimine odioso” è arrivata anche dal presidente della commissione Ue, Josè Manuel Barroso, e dal premier italiano Mario Monti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico