Trentola Ducenta

Il giudice Magi incontra gli studenti della scuola media

Raffaello MagiTRENTOLA DUCENTA. Lunedì 6 febbraio gli alunni della scuola media “San Giovanni Bosco” di Trentola Ducenta andranno a lezione di legalità.

È previsto, infatti, nell’ambito del Pon C3 Le(g)ali al Sud “Mai più nell’ombra: diventiamo protagonisti”, un incontro/dibattito con il giudice anticamorra Raffaello Magi. “Un incontro – afferma la dirigente scolastica Luciana Di Caprio – che ci rende orgogliosi perché il giudice Magi è un simbolo della legalità e che si inserisce pienamente nell’esperienza che gli alunni della nostra scuola stanno vivendo, fin dallo scorso anno, lavorando sul tema con rappresentanti dell’Unicef e di Libera. Unitamente a ciò, i ragazzi della nostra scuola stanno svolgendo attività di conoscenza del territorio e di controllo dello stesso segnalando all’Amministrazione comunale piccole illegalità come il mancato uso del casco e il mancato rispetto delle norme per la raccolta dei rifiuti. Il titolo assegnato al progetto risponde alla volontà di questi alunni di non avere più gli occhi bendati, ma di denunciare le azioni illegali attuate nel loro territorio per migliorarlo e renderlo più vivibile, nella consapevolezza che “Cittadini si diventa”.

“Tante le iniziative – continua la dirigente – poste in essere con l’intenzione di offrire ai ragazzi l’opportunità di acquisire una legalità anche pratica e non solo teorica. L’istituzione, in collaborazione con l’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Griffo, del consiglio comunale dei ragazzi va in questa direzione. Così come l’esperienza fatta a Bologna, in collaborazione con il IX comprensivo della dirigente Giovanna Cantile: una visita di due giorni per far conoscere ai ragazzi realtà diverse dalla nostra”.

“In definitiva, siamo sicuri –conclude Di Caprio – che l’incontro con il giudice Magi darà una carica in più alla fiducia che le nuove generazioni hanno delle istituzioni”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

'Ndrangheta, 18 fermi nel Reggino: c'è anche un sindaco - https://t.co/2TlwnhLOEI

Rapina in villa a Lanciano, il medico aggredito: "Pensavo che ci ammazzassero" - https://t.co/Qy0cnTDF2W

Di Maio: "Jobs Act? Una riforma folle che umilia le persone" - https://t.co/Gj4GLhMeph

Migranti e sicurezza, Salvini: "No asilo a richiedenti pericolosi o condannati" - https://t.co/tYzWooVHvU

Condividi con un amico