Gricignano

De Magistris: “Gricignano come alternativa a Scampia”

Luigi De MagistrisGRICIGNANO. L’abbattimento delle Vele di Scampia rientrerà nei programmi della giunta comunale di Napoli solo dopo un ampio ragionamento sulle alternative di edilizia popolare pubblica.

Ad annunciarlo il sindaco del capoluogo partenopeo, Luigi De Magistris, il quale ha precisato che sono già in fase avanzata le abitazioni del Comune di Napoli nel vicino Comune di Gricignano, ma che allo stesso tempo si lavora sulle abitazioni nuove a Scampia e che a Bagnoli si potrà puntare nell’edilizia innovativa.

De Magistris si riferisce ai 150 appartamenti situati in località “Boscariello”, nei pressi della cittadella americana Us Navy, per i quali la società di costruzioni “Gricignano 7”, dopo aver costruito in diritto di superficie, aveva chiesto l’acquisizione della nuda proprietà. L’amministrazione comunale di Gricignano, prima dello scioglimento per infiltrazioni camorristiche, aveva deliberato la volontà politica di cedere i terreni, anche se la società fece un passo indietro ritenendo “incongrua” il prezzo fissato dal Comune. Poi la stessa “Gricignano 7” ci aveva riprovato con la commissione straordinaria che però ha chiesto prima il parere dell’Avvocatura di Stato. Da quest’ultima è giunto un netto “no”, come si evince dalla relazione con cui il ministro degli Interni, Annamaria Cancellieri, ha di recente concesso una proroga di sei mesi alla triade prefettizia, fino al prossimo agosto.

Dunque,le indiscrezioni che giravano all’epoca in cui era in carica l’amministrazione comunale oggi risultano veritiere: la periferia di Gricignano era destinata a diventare una “nuova Scampia”. O lo è ancora, visto che, stando alle dichiarazioni di De Magistris, sembra che il Comune di Napoli non consideri affatto il parere dell’Avvocatura? Tuttavia, lo stesso primo cittadino partenopeo ritiene la soluzione Gricignano come “alternativa”, poiché, almeno per il momento, di abbattimenti a Scampia non se ne parla.

Intanto, le parole dell’ex magistrato hanno subito acceso la discussione negli ambienti politici locali. Il circolo “Libera Gricignano” annuncia la richiesta, indirizzata alla commissione straordinaria, di un “chiarimento sulla questione, anche per i risvolti sociali che tale decisione comporterebbe”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico